Archivio di dicembre 2010

Mark Zuckerberg è un rettiliano mutaforma?

Mark Zuckerberg è un rettiliano? Il faccione sorridente del ragazzo che ha pensato il social blu (per alcuni molto più eccitante della pillola blu) compare sulla copertina di Times come uomo dell’anno. Mark Zuckerberg uomo dell’anno 2010, preferito a tanti altri, anche a Julian Assange. I teorici del complotto e del controllo totale si sono già messi all’opera. Entrambi ex hacker, uno è considerato alla stregua di un pericoloso eversore (Julian Assange), l’altro invece un eroe. Per la verità la foto in copertina al Times ha fatto la fortuna di detti teorici della cospirazione e dell’ufologia vedendo nel ragazzo un rettiliano. Per chi è ancora a digiuno della teoria rettiliana diciamo brevemente che trattasi di una teoria secondo la quale degli esseri di forma rettiliana (immaginate un coccodrillo bipede), provenienti dalla costellazione di Alpha Draconis avrebbero, nella notte dei tempi, incrociato il loro Dna con quello degli esseri umani già presenti sulla terra: l’ibrido risultante, i rettiliani, avrebbero aspetto umano con una ghiottoneria: amano bere il sangue umano, serve per la loro sopravvivenza. E sono i padroni del mondo. A dar credito a questa teoria, rettiliani sarebbero stati tutti i regnanti del mondo, dai re sumeri e dai Faraoni per arrivare alla Casa d’Inghilterra (anche la Regina e William) e alla Casa Bianca (i Bush per esempio) passando per i carolingi e per gli asburgo.
Rettiliani sarebbero anche magnati dell’industria e banchieri (i Rockfeller e i Rothschild). Lo scopo di questi rettiliani? Il controllo, da parte di una ristretta elite, del mondo. Inutile dire che i teorici di queste teorie vedono come il fumo negli occhi questi esseri. Quindi c’è qualcuno altro, altre ai soci che Leggi il resto di questo articolo »

Web marketing & SEO dovrebbero andare a braccetto!

Quando lavoro allo sviluppo di un sito, di un portale o di un qualsiasi progetto web, mi preoccupo sempre di fare delle scelte che siano ottimali per il posizionamento sui motori di ricerca e vincenti per quel che riguarda il web marketing.

Penso, infatti, che Web marketing e SEO dovrebbero andare a braccetto in qualsiasi progetto web, soprattutto quelli che si focalizzano sul creare business.

Prima di vedere in che modo raggiungere questo risultato è necessario definire, per grandi linee sia  il SEO che il Web marketing:

SEO. L’insieme di tutte le strategie di ottmizzazione delle pagine per i motori di ricerca più l’insieme delle operazione “off the page” per posizionare la meglio il sito.

WEB MARKETING. Tutte le strategie di comunicazione e programmazione che permettono di sviluppare il business online. Strategie, insomma, che spingano all’azione. Un’azione che potrebbe essere una registrazione in un form di contatto o un acquisto online.

Vediamo, in pratica, come sviluppare un progetto online che sia ottimale dal punto di vista del web marketing e del SEO: Leggi il resto di questo articolo »

Web marketing aziendale per migliorare la propria reputazione web

Quando  un’azienda mi contatta per una consulenza di web marketing, io cerco sempre di capire se ha già una reputazione web e com’è!

Nella maggioranza dei casi la reputazione online delle aziende è scadente per vari motivi, come un sito obsoleto o brutto, mancanza di un blog o mancanza di un’azione di social media marketing. Qualche volte, a peggiorare la situazione, vi è anche qualche commento negativo sui propri prodotti scritto da un cliente scontento.

Quando vedo situazioni del genere cerco di far capire al mio interlocutore che realizzare un bel sito, nuovo e moderno che permetta di ricevere più contatti, è solo il primo passo. Se l’azienda vuole ottenere eccellenti risultati online, allora deve curare costantemente la propria reputazione online.

Il web marketing è molto utile per raggiungere questo obiettivo. Vediamo come è possibile procedere per far affermare un’azienda sul web e farla diventare il punto di riferimento per i suoi clienti e i suoi potenziali clienti: Leggi il resto di questo articolo »

Quanto costa un negozio. Non è meglio un ecommerce?

Per passione e per deformazione personale, spesso, quando esco e vedo un’attività mi partono in automatico domande come:”che incasso fa questa attività?”, “Qual è il suo fatturato?” “quali sono le sue spese?”, insomma mi faccio i fatti degli altri 🙂

La maggioranza delle volte rifletto su quanto costi avere un negozio tradizionale. A volte penso che molte di queste attività arrancano, facendo salti mortali per non chiudere e per sopravvivere con la speranza che arrivino tempi migliori!

Ma non è meglio aprirsi un ecommerce?

Ovviamente dipende da alcuni fattori come: Il settore, le proprie conoscenze, quanto i potenziali clienti acquistano abitualmente online i prodotti da vendere, quante ricerche vi sono sui motori di ricerca, ecc…

Anche se dipende da questi fattori, nella maggioranza dei casi conviene aprire un ecommerce.

Analizziamo quanto costa un negozio: Leggi il resto di questo articolo »

Tanti auguri di buon Natale

Tanti auguri a tutta la community di Puntoblog.

Ai nostri cari lettori, che ci danno motivazione e feedback intelligenti.

Ai nostri clienti che ci hanno dato fiducia.

A tutte le persone che hanno commentato su questo blog.

A tutte le persone che ancora non conoscono il nostro Blog e che mi auguro lo conosceranno presto.

La redazione!

Quanto guadagna un notaio?

Arriviamo oggi ad occuparci dei guadagni di una figura professionale leggendaria: il notaio.
Quanto guadagna un notaio? Prima di addentrarci in questioni terra terra andiamo a sfatare qualche leggenda. Si sente spesso dire “i notai esistono solo in Italia”.
Non è così, chi afferma ciò ha in odio qualche notaio o invidia i suoi guadagni.
Il notariato italiano fa parte della famiglia del notariato di tipo latino, questo tipo di notariato è presente in ben 91 paesi del mondo ed in ben 19 paesi dell’Unione Europea.
Siccome le leggende hanno un fondo di verità può darsi che negli altri paesi non si ricorra ad un notaio anche per una delega o per il passaggio di proprietà di un’auto.
Vi starete chiedendo però “quanto guadagna un notaio?”; prima di provare a rispondervi devo dirvi che un’altra leggenda relativa ai notai è vera: sono una casta, e stanno ben attenti a non far entrare, all’interno della confraternita,qualche linea di sangue impura.
Ergo, se non hai un parente stretto (padre) notaio né santi a Roma è difficile, estremamente difficile diventare avvocato. Il concorso per notaio ha poi un non so che di elefantiaco, c’è chi fa lo scritto un anno non sapendo ancora se ha passato o meno lo scritto dell’anno precedente.
Questo sempre per la maniacale attenzione della casta nel tenere fuori gli impuri. Gli studi notarili, come le Leggi il resto di questo articolo »

Quanto guadagna un militare?

Quando guadagna un militare? La rassegna di Puntoblog intorno ai guadagni delle professioni si occuperà oggi di quanto guadagna un militare.
Ora, qualcuno potrebbe, e a ragione, sostenere che quella del militare è, un po’ come il prete ed il dottore, una vocazione e che pertanto va scelta non per i soldi ma sulla spinta del desiderio di aiutare e rendersi utili agli altri.
Poiché però a volte, come si suol dire, le bollette bisogna pagarle, ecco che la domanda “quando guadagna un militare?” diventa tutt’altro che peregrina.
Spesso a digitarla sono delle ragazze che vogliono informarsi sui guadagni del fidanzato della smorfiasetta in classe loro.
Ed allora andiamo a vedere, esclusi i vari benefit e le varie indennità, quanto guadagna un militare.
Il militare volontario di truppa non in spe (servizio permanente effettivo) guadagna intorno ai 900 euro; mentre il graduato di truppa, il caporale invocato anche da Totò, è un militare che guadagna sui 1100-1200 euro al mese.
1200 euro al mese è, grosso modo, lo stipendio d’ingresso di un ufficiale.

Un sottotenente, il primo grado militare degli ufficiali, comincia guadagnando poco più di un caporale e meno di un maresciallo, che è un sottoufficiale, con una certa anzianità.
Se però il maresciallo arriverà a guadagnare, da aiutante (il grado massimo per il ruolo maresciallo), poco meno di 2000 euro ben altri scenari si aprono al militare del ruolo ufficiale; militare che, qualora gli andasse malissimo la carriera, guadagnerà, con il grado di Tenente Colonnello, intorno ai 2600 euro.
Questo se gli va male, perché il brigadier generale, il primo grado militare generale, guadagna Leggi il resto di questo articolo »

La Bibbia del 2010, fatti antichi e vicende moderne

Girovagando per i meandri della rete mi sono imbattuto in una edizione moderna, troppo moderna della Bibbia, interessante nella comicità ed interessante per capire i “tempi moderni”. Allora andiamo un po’ a vedere i fatti principali della Bibbia moderna (qualche volta ho messo dei commentini in corsivo):
Gesù trasforma l’acqua in Spritz;
La ricostruzione del Tempio è affidata a Bertolaso; (il quale l’ha subappaltata ad Anemone e all’ingegnere-parrucchiere siciliano Riccardo Miccichè)
I Magi seguono il Tom Tom;
Adamo ed Eva si son conosciuti su Facebook; (meglio Meetic, forse)
I Romani comprano la croce all’IKEA; (non credo, non sarebbero riusciti a montarla per Pasqua)
Non convince la casa di Giuda a Montecarlo; (e quel campo di Ulivi è ancora più sospetto)
Mosè ha i 10 comandamenti scritti sull’iPad;
I 30 denari saranno intascati da Anemone; Leggi il resto di questo articolo »

E’ in arrivo un nuovo social: Figment, il network degli scrittori

Nel blog di web marketing Puntoblog ci siamo spessi occupati del fenomeno social, dal punto di vista, come dire, sociale, se mi passate il termine, come da quello più strettamente legato al marketing ed alla promozione online. In qualche occasione la nostra curiosità ci ha portato ad interessarci delle vicende economiche di social che erano big quando Facebook era little e che, viceversa, versano adesso in pessime acque: mi sto riferendo a MySpace e Bebo.
Esistono ancora, ma nessuno può dire qualcosa di veramente sensato sul loro conto; non dopo il bagno di sangue che Bebo è costato a AOL. AOL comprò Bebo per 850 milioni di dollari per rivenderlo (forse) a 5-10 questa estate al fondo di equity Criterion Capital Partners LLC.
E sempre la nostra curiosità per il mondo social ci ha portato ad occuparci di social che anziché essere inclusivi ed aggregativi sono esclusivi. Ed allora ecco che ci siamo occupati del social dei bellissimi, Beautiful People, al quale possono accedere solo le persone avvenenti, e del social dei nudisti, Skinbook, molto attento peraltro a non includere dei semplici guardoni.
E’ partito dagli States, ma presto o tardi arriverà anche in Italia un nuovo social: Figment. Ideato da una coppia di giornalisti, il social si mostra alla rete come Leggi il resto di questo articolo »

Business dei PC di seconda mano. Un mercato tutto da esplorare

Dopo i primi 20 anni di vendita di computer, oggi abbiamo il problema/opportunità di tutti i PC rotti, inutilizzati e da buttare.

Dietro una notizia del genere, comunque, si nascondono vari business come: Il recupero di alcuni materiali come il silicio e il rame, lo smaltimento di rifiuti, la rigenerazione delle cartucce, e la compravendita di pc di seconda mano.

Questi business vanno a soddisfare la duplice esigenza della gestione dei rifiuti e dell’utilizzo a basso costo di Pc meno performanti ma sufficientemente utili. Inoltre, si apre il mercato dei paesi in via di sviluppo che necessitano di molti computer a bassissimo costo, poco male se non hanno l’ultimo sistema operativo o non possono far girare l’ultimo gioco per PC.

Analizziamo in questo posto proprio il business dei PC di seconda mano. Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp