Archivio di settembre 2012

Guadagnare scrivendo articoli: lo strano mestiere del copywriter!

Guadagnare da copywriterNegli ultimi tempi il lavoro del copywriter, ovvero colui che “guadagna scrivendo articoli”, ha sicuramente preso maggiore importanza rispetto agli anni passati.

Oggigiorno, infatti, un copywriter non deve solamente avere una buona padronanza della lingua italiana e della tastiera.

Deve, per forza di cose, essere informato, saper ben strutturare un articolo e conoscere i principali editor di testo con i quali lavorare, se vuole emergere nel proprio settore.

Leggi il resto di questo articolo »

Quanto si guadagna con un blog? E come?

Da qualche anno a questa parte, dopo la volta dei forum, dobbiamo sottolineare, per dovere di cronaca e di merito, l’importanza che i blogs stanno riscuotendo sul panorama mondiale.

Ne abbiamo già parlato diverso tempo fa ed il settore è in forte crescita online.

Aprire un blog è diventato veramente semplice, ci sono tantissimi servizi online già configurati (vedi Blogger) e una marea di guide che in pochi passi e con pochi euro ti spiegano come acquistare un dominio (il nome del sito raggiungibile attraverso la barra di ricerca del browser) ed installare un CMS (ad esempio WordPress) per avere un blog con tutte le carte in regola.

Costruire un blog, come avete visto, è veramente semplice.

Ma la domanda che, sempre più spesso, le persone che arrivano su internet si fanno è un’altra…

Leggi il resto di questo articolo »

Quanto si guadagna con Youtube? Bella domanda!

Alzi la mano chi, prima d’oggi, non ha mai visto un video su Youtube o non abbia mai sentito parlare del famosissimo programma di condivisione video. Su, amici… ma su quale pianeta vivete?!?

Sciocchezze a parte, torniamo all’argomento che ci siamo proposti di affrontare in questo articolo.

Sapevate che è possibile guadagnare con Youtube?

Ebbene si, è possibile… ma a determinate condizioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Quanto si guadagna con Google Adsense

Google AdsenseChi ha a che fare quotidianamente con internet saprà, di sicuro, che è possibile guadagnare online in tanti modi.

Tra i sistemi più diffusi c’è sicuramente Google Adsense, un programma gratuito che riesce a mettere in contatto inserzionisti e publishers, dandogli modo rispettivamente di farsi pubblicità e guadagnare.

Si, avete capito bene… avere un sito web può portarvi qualche extra a fine mese grazie a tanti tipi di affiliazioni pubblicitarie, ma soprattutto – come abbiamo detto pocanzi – grazie a Google Adsense.

Leggi il resto di questo articolo »

F-commerce anche in Italia? Forse, tra un po’ però!

Tutti sanno cos’è un eCommerce o un e-commerce; in qualche post precedente abbiamo parlato anche dell’mCommerce, ossia del commercio elettronico generato da dispositivi mobili.

Adesso si comincia a parlare di F-commerce.
F-commerce sta per Facebook commerce.

Qualche analista si sbilancia affermando che il social blu, con i suoi quasi 700 milioni di utenti, rappresenta un mercato potenziale enorme, e nei prossimi cinque anni il valore delle transazioni eseguite via Facebook potrebbe essere maggiore delle transazioni eseguite da Amazon. Fanta-Ecommerce? Forse sì, forse no.

Volete usare Facebook per vendere o pubblicizzare un vostro prodotto? I punti da tener presente e ben in mente sono sempre gli stessi. Trovare un campione, fidelizzare gli stessi e contare sul passaparola.
Detto così sembrerebbe facile, non lo è. Niente lo è, quasi mai. Leggi il resto di questo articolo »

Una ricerca sui Tweet del mondo ha evidenziato, a sorpresa, una nuova geografia. Sarà la prossima cartina Geopolitica?

I dati e i tweet di Twitter, più ancora di ciò che c’è su Facebook, sono stati spesso utilizzati, con un certo successo, al fine di prevedere elezioni politiche in quasi tutto il globo, per monitorare le influenze e anche i “terremoti” finanziari.

Questi esperimenti, dicevo, non sono andati affatto male.
In questa monumentale raccolta di dati mancava una statistica di tipo geografica che indicasse i paesi di provenienza.

Mancanza che è stata colmata da uno studio condotto dall’Oxford Internet Institute ha permesso di dare una occhiata alla geografia dei tweet.

L’analisi è stata fatta prendendo in considerazione l’arco temporale compreso tra il 5 e il 13 Marzo 2012 e su 4,5 milioni circa di tweet inviati. Ebbene? Una certa sorpresa c’è stata eccome. Dopo gli Usa, cosa prevedibile per popolazione e digitalizzazione, si sono piazzati ben quattro paesi emergenti: Brasile, Indonesia, Messico e Malesia. Il Regno Unito si piazza al quarto posto in mezzo agli emergenti. Leggi il resto di questo articolo »

Social network tematici. Sarà questa la nuova frontiera del web marketing?

Adesso molte imprese, in particolar modo quelle locali, stanno cominciando a capire che fare promozione e pubblicità sul web può essere conveniente, per quanto possa essere comunque difficile calcolare un ROI preciso.

Ad ogni buon conto, sempre più spesso si notano delle pagine su Fb e anche su Twitter.
Hic et nunc vorrei adesso fare una bella domanda: “Quanti di voi si ricordano o seguono con costanza il 60% dei mi piace su cui avete cliccato?”.

Sono certo che una larga percentuale non si ricorda tanto, senza considerare che qualcuno si trova appioppato dei mi piace senza esserne a conoscenza.

Va da sé che una siffatta situazione non genera alcun vantaggio competitivo. Le vostre offerte, anche ottime, annegano in un mare di altre info. Come fare allora? Facebook e Twitter sono i social dominanti, ma non sono gli unici. Anzi. La nuova tendenza sembra portare verso la differenziazione social, quasi un ossimoro in sé, verso social network tematici. Chi lavoro nel settore del web marketing non può né deve sottovalutare questi aspetti. Leggi il resto di questo articolo »

Panda, Penguin, Google e l’evoluzione delle “linee guida” della SEO

Dopo essere stato a guardare (nemmeno poi tanto), l’evoluzione della SEO in questi ultimi 3 mesi, credo sia arrivato il momento di fare chiarezza su quello che sta’ accadendo, dando modo a qualcuno di condividere o replicare alla mia piccola teoria sul mondo del posizionamento, di Panda, Penguin e tutto lo zoo di Google.

La considerazione che sta’ alla base di tutto, secondo il mio modestissimo parere, è che bisogna lavorare onestamente per far crescere un sito web. “Il lavoro e la qualità pagano sempre…” direbbe qualcuno.

Non posso smentire quanto appena affermato, ma è pur vero che con la grandissima competitività che c’è su internet, con siti web che spuntano come funghi ogni giorno, si rischia veramente di rimanere indietro, o quantomeno di abbandonare il proprio progetto prima ancora che sbocci perché i tempi per emergere possono essere veramente lunghi.

Detto questo, a rigor di logica, torniamo a Google ed a come, con Panda e Penguin, l’algoritmo sia stato “stravolto” da qualche tempo a questa parte.

Leggi il resto di questo articolo »

Social Banking, quando le chat entrano nei caveau

Dire che i social abbiano cambiato tante nostre abitudini significa ormai dire una ovvietà.

Basti pensare che hanno radicalmente cambiato il nostro modo di rapportarci con le informazioni e i media, ma anche il nostro modo di stringere amicizia, in non pochi casi anche il modo di innamorarsi, o perlomeno di approccio.

Tutte cose o azioni che potevano essere previste.

Quello che non poteva né sembrava affatto prevedibile era il fatto che gli strumenti social avrebbero migliorato anche i rapporti tra le banche e gli istituti di credito, solitamente un po’ tesi, diffidenti e dove la privacy, cosa per certi versi antitetica all’animo social, deve essere giocoforza molto stringente.

Eppure, strumenti social come chat, messaggi di posta elettronica e altro, rappresentano ad oggi il modo di relazionarsi più diffuso gli istituti di credito e i clienti.

Un report del 2011 ha evidenziato che si sono gestite ben cinquantuno milioni di telefonate in entrata e in uscita, senza dimenticare la registrazione di 1,6 milioni di scambi.

Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp