Archivio di ottobre 2011

Il web marketing sempre più efficace per trovare clienti!

I poco informati pensano che il web marketing sia l’insieme di strategie di marketing riportate su internet ( un mio potenziale cliente mi ha dato questa definizione). Ovviamente non è così. Chi mi segue su questo blog lo sa certamente che il web marketing ha solo pochi punti in comune con il marketing tradizionale, e per certi versi, oggi, è decisamente più efficace a parità di investimento!

Questo post vuole far vedere come con le strategie di web marketing sempre più aziende trovano nuovi contatti che diventano clienti.

Partiamo prima da una costatazione. Le persone e le aziende ( che non bisogna dimenticarsi sono fatte di persone ) quando hanno un’esigenza o devono acquistare un prodotto o un servizio la prima cosa che fanno è collegarsi ad internet, andare su un motore di ricerca e cercare quello che desiderano.

Per le aziende, che sono abituate a fare un’attività pubblicitaria di spinta (telefonare, pubblicità per tv, giornali, venditori porta a porta, ecc…), quando scoprono che attraverso il web marketing è possibile farsi trovare da potenziali clienti che in quello specifico istante hanno l’esigenza del loro prodotto e lo stanno cercando, se ne innamorano.

Il web marketing, per far ottenere questo obiettivo ha varie strategie, quelle chi io preferisco sono le seguenti: Leggi il resto di questo articolo »

Un best seller chiamato Steve Jobs

Non è passato neanche un mese dalla sua morte e già i libri su Steve Jobs, fondatore e guru di Apple, si sprecano.
Ce ne sono diversi in circolazione e, presumibilmente, altri in arrivo.

La classifica ibs del 24 ottobre porta un suo libro al secondo posto.
Con molta probabilità sarà primo per la settimana dei morti.
Ma di quale libro sto parlando?

Della biografia autorizzata, del libro scritto da Walter Isaacson con un titolo bello e minimal come sarebbe piaciuto a lui: Steve Jobs.
Trattasi di un lavoro di due anni che l’autore ha compiuto intervistando amici, parenti, collaboratori, personalità, rivali, personaggi della finanza, della politica e dello spettacolo.

Il mondo conosce lo style Apple, ne glorifica il marchio, ma il libro ci porta dentro l’uomo Steve Jobs, nei sogni dell’infanzia, nell’ascesa e nella prima caduta e di come, in modo molto Zen, ritenne la cacciata da Apple la cosa migliore che gli sia mai accaduta.

Già perché nella metà degli anni ’80, Jobs fu messo in minoranza dal board di Apple che, tra lui e John Sculley, scelse Sculley. Giova, en passant, ricordare, che Sculley fu reclutato, in modo molto brutale dallo stesso Jobs con le parole: “Vuoi vendere per il resto della tua vita acqua zuccherata o vuoi cambiare il mondo?”.
Ai tempi Sculley non era un rappresentante della Pepsi.
Ne era il PRESIDENTE. Leggi il resto di questo articolo »

Ottimizzazione SEO e marketing: non trascurare la velocità di caricamento del tuo sito

Uno degli aspetti più importanti quanto trascurati per l’ottimizzazione seo e marketing di un sito web è la velocità di caricamento.

Molti SEO alle prime armi lasciano per ultimo il suo studio e le sue applicazioni o addirittura nemmeno lo considerano. I SEO più esperti sanno invece, qual è il suo vero valore e quanto è importante.

La necessità di ottimizzare un sito web anche dal punto di vista della velocità di caricamento deriva dalla necessità del webmaster di offrire un sito scorrevole e usabile sia all’utente che ai motori di ricerca.

Leggi il resto di questo articolo »

Facebook: i numeri del fenomeno

Il settimanale L’Espresso ha dato i numeri. Di Facebook.
E sono, a voler essere onesti, dei numeri impressionanti.

Ogni 20 minuti vengono condivisi 1.484.000 eventi, mentre, nello stesso arco di tempo, ben 2.716.000 di foto vengono caricate, 1.323.000 di immagini vengono teggate; senza contare che 1.851.000 status vengono aggiornati e l’invio di 1.972.000 richieste di amicizia accettate.

Qualcosa come 2.716.000 messaggi vengono inviati mentre circa 10,2 milioni di commenti sono pubblicati assieme ad 1.587.000 di post in bacheca.

Un esercito del genere è mai esistito? E’ il popolo/esercito di Facebook, fatto di persone che, appena sveglia si collegano con il social; posso dire che il gestore del bar dove prendo il caffè la mattina sta collegato h24 sul social blu tradotto ormai in circa 70 lingue ed idiomi. Leggi il resto di questo articolo »

L’organizzazione ed il management con La Regola di San Benedetto

La recente morta di Steve Jobs ha fatto subire un picco non solo ai prodotti Apple ma altresì ai documentari ed ai libri che parlano, il più delle volte in termini talmente entusiastici da essere quasi surreali, dell’uomo di Cupertino, di una incarnazione, forse l’ultima e più completa, del sogno americano.

Di tanto in tanto, noi di puntoblog, su questi bit, segnaliamo quei libri di management aziendale che sono liberamente ispirati:

  • alle strategie dei grandi condottieri del passato (Sun Tzu, Napoleone, Alessandro Magno, von Clausewitz, magari ci sarà uno anche su Giulio Cesare;
  • alle parole dei grandi “parolieri” (Shakespeare, Esopo, Dante);
  • ai gesti dei grandi uomini (Gesù, Gandhi, Buddha)

La gestione ed il management aziendale è sempre e costantemente teso alla ricerca dell’organizzazione perfetta, la miscela capace di darti un quid in più, l’alchimia che rende il tutto, in un concetto molto zen, maggiore della somma delle parti.

Una ricerca, inutile dirlo, frustrata, gli uomini e le donne sono fatti di carne ed emozioni, sono ben lungi dall’essere atomi o elettroni che possono essere opportunamente “piegati” a fare alcune operazioni. Si può però, nondimeno, cercare di copiare quello che fanno gli altri, quelli che hanno più esperienza. Leggi il resto di questo articolo »

La rivoluzione social, in sole 5 mosse, per le imprese

Non ci stancheremo mai di ripetere l’importanza, per le imprese, di aprirsi, sempre e ancora di più, verso il mondo dei social, in qualche caso abbiamo anche riportato come evitare qualche netiquettes che al popolo web 2.0 proprio non vanno giù.
Blogmeter ha riportato allo Iab Forum di Milano i risultati di una ricerca condotta su 88 brand cercando di vedere in che modo, e quanto, interagiscono con il popolo della Rete.

Il 57% delle imprese, vere e proprie company, non ha (non ancora!) una pagina fan italiana attiva.
La ricerca è improntata su diversi punti il rapporto fra numero di fan e partecipazione degli stessi è uno di questi, ed allora vien fuori che Yogurt ha solo un terzo dei fan della più gettonata Nivea, ma la batte nettamente per numero di commenti, like e post pubblicati. In tal senso illuminante è anche il caso di Canon.

La company è decima in classifica per numero di fan ma prima per numero di post pubblicati; sarà perché ha dato la possibilità di postare foto agli utenti? Se ne può ricavare una indicazione dal momento che anche nell’esempio precedente, quello riguardante Yogurt e Nivea, succedeva lo stesso con Yogurt che permetteva di postare e Nivea no.

Cornetto, il prodotto principe per interazione, lascia molto spazio ai commenti ed alle esternazioni; commenti che vedono Samsung issarsi al primo posto. Leggi il resto di questo articolo »

Il Pagerank di Google fa’ impazzire i guru del “web marketing”!

Pagerank di GoogleDa qualche giorno (giovedì 6 Ottobre), come molti di voi sapranno, le barrette che misurano il pagarank di tutte le toolbar del mondo (compresa quella di Google) si sono “resettate”.

Ogni sito viene mostrato come “unranked”, ma la cosa divertente è stata vedere tutte le persone che si sono letteralmente catapultate alla ricerca di informazioni su quanto accaduto in ogni forum del mondo.

Chi inneggiava a fantomatiche penalizzazioni, chi chiedeva aiuto perchè “era sparito il pagerank”; insomma… scene simpatiche, ma che fanno anche riflettere.

Leggi il resto di questo articolo »

Steve Jobs è morto, addio al co-founder di Apple.

Steve Jobs è mortoFarà sicuramente più rumore di quanto abbia potuto fare la presentazione del nuovo Iphone, ma sarà, ahimè, tra le note più spiacevoli di questo 2011.

Nel pomeriggio di ieri, tra il dolore di chi l’ha conosciuto e di chi l’ha apprezzato per la sua creatività, è morto Steve Jobs.

Co-founder di Apple, Jobs è stato uno degli uomini che hanno segnato per sempre il panorama internazionale della tecnologia.

Di lui tutti ne parlano bene, il mondo intero è affranto da questo dolore indescrivibile.

Steve Jobs non è solo il co-fondatore di Apple, ma un uomo intelligente e con un intuito fuori dal normale. Le creazioni di Apple, in fondo, sono passate tutte dalle sue mani.

 

Leggi il resto di questo articolo »

Wikipedia decide di “spegnersi” in Italia. Grazie governo dittatore!

Come è facile leggere nella nota dell’enciclopedia online più famosa al mondo http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Comunicato_4_ottobre_2011, Wikipedia ha deciso di nascondere le sue pagine italiane, con la possibilità, purtroppo, non troppo remota di cancellarle definitivamente dalla rete.

Il “decreto intercettazioni” comma 24 al punto a) recita come segue:«Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono.»

Questo vale indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive. Non esiste nessun giudice! Bisogna farlo obbligatoriamente.

Nella classifica sulla libertà di stampa, dove siamo 50° al mondo, penso che ora perderemo una buona 50 di posizioni paragonandoci a paesi come la Cina, o qualche altro Paese sotto dittatura.

Penso che il livello successivo sarà il divieto di pubblicazione da parte di giornali che non abbiano avuto il via libera del dittatore!

Mi sembra una mossa all’altezza dei dittatori del passato come Hitler, Mussolini, Stalin, Castro, Mao, ecc…

Il mercato delle tende da sole in Italia

Il mercato delle tende da sole in Italia sta decisamente andando controcorrente, nel senso che va contro la crisi.
Gli operatori del settore concordano sulla statistica generale ma, come al solito verrebbe da dire, ognuno dice la sua sul perché.

Si potrebbe ipotizzare che la crescita del mercato delle tende da sole in Italia sia da attribuirsi al cambiamento climatico ed al surriscaldamento terrestre.

Certo che si potrebbe ma non sarebbe, come dire, una argomentazione forte, niente che un buon avvocato, pagato dai neocon americani, non potrebbe smontare in tribunale.

Bando agli scherzi, si potrebbe dire questo, ma saremmo ben lontani da una verità che, peraltro, nessuno possiede.

Di sicuro uno dei fattori di successo e di crescita, peraltro comune a tutte le attività, è rappresentato dal progresso tecnologico che ha reso le tende da sole non solo più belle ma altresì più facili e gestibili da manovrare. Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp