Attenzione!! Facebook potrebbe essere un ostacolo per una vostra futura assunzione…

In non rare occasioni abbiamo magnificato i social come strumento non solo di “ozio”, creativo o meno, ma anche come straordinaria opportunità per farsi conoscere, per mostrare i propri talenti e le proprie capacità. Quindi, anche una straordinaria vetrina per trovare un lavoro.
Tutto molto bello, molto cool, molto trendy, molto Web 2.0.
Come molto spesso accade esiste il celeberrimo rovescio della medaglia. Tutta questa trasparenza, fisica prima ancora, e in misura maggiore, che emotiva, è diventata parte integrante della cultura dei teen, ma non solo. Al tempo di Facebook non essere su nessun social è quasi un elemento criminoso, sta passando il messaggio che chi non usa nessun social non solo è un orso, ma potrebbe avere qualcosa da nascondere. Fosse anche la sua privacy.
Lasciamo un attimo da parte questi discorsi agli psicologi e ai sociologi e torniamo al perché e per come Facebook e social cantando possano essere di ostacolo all’ingresso nel mondo del lavoro.
Un episodio raccontato nel libro di Joe Navarro “Non mi freghi” mi ha fornito lo spunto per questo post. Joe Navarro non è un esperto di social, ma un ex agente Fbi esperto nell’interpretazione del linguaggio del corpo. Nell’episodio in questione raccontava di come, ad una specifica domanda, il corpo del ragazzo esaminato tradì una certa agitazione. Il cacciatore di teste, l’head hunter che lo stava valutando, si insospettì e decise in seguito di dare un’occhiata al profilo Facebook del ragazzo.
E quello che vide non gli piacque.
Il ragazzo non venne assunto.
Esistono almeno due gruppi divertenti su Facebook: C…O Mi Tagghi a fare che sto con l’amante?? e Che cazzo mi tagghi che sono venuto male?
E allora, è proprio necessario che il tuo futuro capo ti veda in uno stato “alterato”?
Ecco qualcosa su cui bisognerebbe riflettere un po’ di più. La trasparenza e la minor privacy è un’arma a doppio taglio, qualcosa da praticare con attenzione. Chissà quanti professionisti del passato sono stati coinvolti in serate di baldoria, ma di quelle serate il mondo non sa niente, oggi invece, nell’era digitale dove tutto è memorizzato e memorizzabile, le vostre foto possono essere facilmente salvate, ritoccate e ripubblicate con danno alla vostra immagine ed alla vostra professionalità.
E purtroppo in molti casi l’abito fa il monaco e non si fa mai una seconda buona impressione.
Dunque usate i social per bene, e quella foto con voi ubriachi in qualche fontana con un canna in mano non pubblicatela.

Nella foto il calciatore (ex?) Adriano

4 Commenti a “Attenzione!! Facebook potrebbe essere un ostacolo per una vostra futura assunzione…”

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp