Quanto guadagna una scuola di vela?

La nostra bellissima Italia conta oltre 1700 km di costa. Siamo un popolo di navigatori e i numeri nel settore barche lo confermano assolutamente. Infatti in Italia ci sono oltre 1000 scuole di vela, e non tutte sulla costa, infatti, anche se sembra molto strano ma le due scuole più grandi sono a Milano e a Bologna, data l’altissima affluenza di appassionati in queste due città.

A scuola di vela vanno soprattutto 2 tipologie di persone: 1) professionisti e imprenditori; 2) Ragazzi;

Ma quanto guadagna una scuola di vela?

Per calcolare i guadagni di una scuola di vela  analizzeremo sia i costi di avviamento, sia quelli di gestione, che gli incassi dei vari servizi legati ad una scuola di vela. Come vedremo i costi di partenza non sono bassi, ma il business è molto interessante, anche in questo periodo di crisi economica riscuote molto successo.

COSTI PER AVVIARE UNA SCUOLA DI VELA. Partiamo dalle note dolenti, le spese iniziali. Infatti per aprire una scuola di vela di piccola/media grandezza è necessario acquistare: Almeno una decina di derive ( piccole imbarcazioni a vela) per i corsi dei ragazzi, e 2 barche a vela per i cirsi degli adulti; i gommoni si sicurezza; autorizzazioni varie come associazioni e autorizzazioni per avere le barche a mare; crezione di una società.
Per partire l’investimento iniziale potrebbe arrivare a circa 150.000,00€. Ci sono situazioni dove l’investimento iniziale è minore come ad esempio affiliarsi ad un franchising del settore ( circa 50.000,00€), ma ovviamente anche i guadagni vanno divisi.

COSTI DI GESTIONE. I costi di gestione di una scuola di vela sono dovuti a: Manutenzione barche, assicurazione allievi, costi di istruttori, costi annui per i posti barca, pubblicità e promozione, logistica e costi per gestire un piccolo ufficio, utenze.
I costi di gestione, come è normale in un’attività imprenditoriale, sono molto proporzionale al numero dei clienti. Sicuramente si possono ipotizzzare delle cifre: Un istruttore prende da 50 a 150 euro per ogni 3/4 ore di corso, manutenzione e costi annui per le barche sono dell’ordine di alcune migliaia di euro l’anno ( per poche imbarcazioni), assicurazione per gli allievi di meno di cento euro per allievo, ufficio e utenze compreso una segretaria di circa 3000,00€/ mese, pubblicità e promozione almeno 2000/3000 euro al mese.

SERVIZI VENDUTI E INCASSI. I servizi che può vedere una scuola di vela sono molteplici, non bisogna pensare a questo business fatto solo dal corso di vela e dalla preparazione alle varie patenti nautiche. Infatti i servizi possono essere: corso di vela di base bambini ( circa 200,00€) e adulti ( circa 300,00€), corsi di vela di perfezionamento ( circa 400,00€), corsi per regate comprensivi di gara ( circa 300,00€), corsi per aziende ( circa 200,00€/giorno per allievo), corso giornalier individuale ( circa 150,00€).
Le possibilità di business sono interessanti, infatti per una scuola di vela di media fama che fa 1000 allievi in un anno con una spesa media di 300,00€/anno, il fatturato è di 300.000,00€/anno. Ovviamente per raggiungere questi livelli bisogna lavorare molto bene sulla promozione e sulla pubblicità,  fondamentale è l’utilizzo corretto di internet.
Le scuole di vela più grandi possono arrivare anche a 4000 allievi all’anno.

SERVIZI CORRELATI. Altri servizi correlati al core business possono essere la vendita e il noleggio delle barche a vela. Da statistiche effettuate, il 10% degli allievi in tre anni acquista una barca a vela, il 30/40% la noleggia. Per correlare al proprio core business questi servizi bisogna essere ben strutturati perchè gli investimenti da fare sono importanti. Chi riesce a legare la vendita delle barche e il noleggio alla scuola può arrivare facilmente a fatturare milioni di euro all’anno.

PREVISIONE DI GUADAGNI. Dai fatturati, cerchiamo di stabilire gli utili di un’attività affascinante come questa. Per una scuola di vela di piccole medie dimensioni, gli utili possono essere calcolati intorno al 30%  del fatturato. Ovviamente per grandi realtà la percentuale sul fatturato per la scuola può essere anche maggiore, ottimizzando le spese fisse e aumentando il numero dei clienti. Per quanto riguarda la vendita di imbarcazioni l’utile va dal 10/15% della vendita per imbarcazioni nuove ( da poche migliaia di euro a cifre superiori alle centinaia di migliaia di euro) e anche il 3o% per quelle usate.

Concludendo i guadagni per una scuola di vela possono essere molto interessanti. Molte realtà lavorano solamente i mesi estivi, mentre altre sono riucita ad ingrandirsi e a lavorare anche durante l’inverno. Sicuramente questa attività può diventare molto redditizia ma bisogna diventare molto bravi nella promozione, nel customer care e customer satisfaction. Infatti la maggioranza della clientela soddisfatta innesca un passaparola di qualità.

2 Commenti a “Quanto guadagna una scuola di vela?”

  • andrea says:

    si ma le pratiche amministrative e burocratiche stanno ammazzando il settore inoltre la concorrenza è sempre più agguerrita e i possessori di barche sempre più tartassati.Non si capisce come mai chi rende un servizio così bello come insegnare a navigare e fare scoprire la bellezza del nostro territorio e la sua salvaguardia possa venire sempre piu ostacolato invece che incentivato.

  • Lol says:

    Franchising per scuola vela??
    E quelle cifre dove ve le siete prese??? Sono dati del tutto inventati ! Smettete di prendere in giro la gente ..!!

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp