Arriva Google Newspass. Opportunità o minaccia?

Ormai molti blogger presentano la notizia che Google sta per partire con le informazioni a pagamento. In breve, Google, attravero gli account dei propri utenti permetterà di leggere alcune notizie previo un pagamento o istantaneo per notizia o attraverso abbonamenti.

Si avvierà davvero i tanto discussi siti con contenuti a pagamento?

Riusciranno? Saranno un flop?

Sicuramente con l’aumento smisurato di siti web che presentano news e informazioni, trovare una notizia specifica o qualcuno che la presenti con qualità è diventato più complicato. Le ragioni che spingono Google e tanti altri editor a pensare attivamente a inserire parte delle loro risorse a pagamento sono molteplici:

  1. La maggioranza dei giornali cartacei sta in difficoltà e sta cercando di pubblicare online con una certa qualità.
  2. La pubblicità online non rende quanto sperato e quindi le grandi testate devono per forza trovare altre forme per monetizzare.
  3. L’aumento spaventoso dei blog tematici e delle pagine web in generale stanno creando problemi ai grandi editori a monopolizzare il mercato dell’informazione.
  4. Diventa ogni giorno più difficile trovare informazioni di alta qualità, conseguenzialmente aumentano le persone disposte a pagare, una cifra adeguata, per avere un’informazione ben scritta e pubblicata da una fonte attendibile.
  5. Aumenta la richiesta di informazioni precise da parte degli utenti online. Oggi per imparare qualsiasi cosa ci si collega online.

Non so se avrà successo l’informazione di massa a pagamento certo che se Google e altri gradi editori la stanno proponendo, vuol dire che, molto probabilmente, hanno già saggiato il mercato. Comunque io mi pongo un’altra domanda. Questa nuova ipotesi è una minaccia o un’opportunità per i blogger?

Per chi entra nel circuito dei contenuti a pagamento:
OPPORTUNITA’

  • Guadagnare qualche centesimo per tutti gli utenti disposti a pagare per i propri contenuti.
  • Chi pubblica post o articoli di qualità potrebbe essere premiato economicamente

MINACCIA.

  • Potrebbe essere un enorme flop.
  • Le grandi testate potrebbero trovare accordi di massima con Google e mangiarsi tutta la torta.

Per chi non entra nel circuito a pagamento:
OPPORTUNITA’

  • Si libera molto spazio nelle serp per i contenuti gratuiti e quindi potenzialemnte aumentano le visite. La stragrande maggioranza della popolazione continuerà a leggere le info gratuite.
  • Potrebbero aumentare il CTR delle proprie pubblicità perchè sarà più difficile trovare le informazioni gratuite.

MINACCIA

  • Maggiore difficoltà a vendere pubblicità, perchè le aziende potrebbero essere più motivate ad acquistare spazi dai siti che hanno un’utenza più disposta all’acquisto. Nell’idea che chi è disposto a pagare per leggere un articolo fa parte di un target migliore per la propria attività.

In conclusione penso che le free press non morirà, tuttaltro!

Le informazioni a pagamento avranno molte difficoltà a partire ma si creeranno delle nicchie, potenzialmente molto remunerative, che motiveranno sempre più gli editori a curare il web più del cartaceo.

Prevedo una buona riuscita per quei settori che trattano il “come si fa” e gli infoprodotti in generale, perchè le persone hanno sempre più difficoltà a cercare informazioni di qualità e sono disposte a pagare per imparare, praticamente, a fare …

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp