Email marketing i segreti di una comunicazione incisiva

L’email marketing lo possiamo dividere in 2 grandi filoni:

Le newsletter, e l’email marketing vero e proprio, cioè quello che si concentra nell’atto di far compiere un’azione all’utente che riceve l’email, che sia una lead, una vendita, ecc…

In questo post voglio parlare soprattutto della comunicazione che è necessaria usare nell’email marketing vero e proprio e non delle newsletter.

La comunicazione è tutto, è quello che sancisce il successo o il fallimento della campagna pubblicitaria.

Per comunicazione intendo la scrittura del messaggio, la forma del messaggio, la lunghezza dello stesso, il linguaggio utilizzato, il livello di confidenza creato con l’utente e la capacità di sorprendere e spingere all’azione.

Non voglio dilungarmi troppo e quindi ecco i segreti di una comunicazione efficace nell’email marketing:

  1. Titolo accattivante ed incisivo. Il primo passo affinchè un utente apra un’email è quello di scrivere correttamente il titolo. Siccome ogni persona riceve decine se non centinaia di email al giorno, e generalmente ne cestina almeno la metà, per evitare che l’email inviata finisca nel dimenticatoio bisogna scrivere un titolo accattivante, che incuriosisce e che crei una sana aspettativa. Inoltre, per non perdere di credibilità, nelle successive email, il titolo non bisogna scrivere solo per incuriosire ma anche per preparare l’utente a leggere quello che sta scritto nell’email.
  2. Corpo non più lungo di 15 righe e che spinge all’azione. I testi lunghi, in un’email, sono considerati, quasi sempre, noiosi. Quindi se in 15 rige non entra tutto quello che volete esprimere, inserite un link ad una pagina dove viene approfondito tutto quello che è necessario comunicare per raggiungere il vostro obiettivo. Spesso quando un’email è troppo lunga perde di incisività e quindi non spinge correttamente all’azione.
  3. Formattare il corpo dell’email affinchè si possa capire il concetto principale con un sol colpo d’occhio. Un altro fattore importante, in questo tempo veloce e selettivo, è far in modo che il lettore in un colpo d’occhio capisca qual è il messaggio. Il segreto del successo di una campagna di email marketing è riuscire a far leggere intermante il messaggio al lettore, se il testo è un mattone si fallisce sicuramente, invece se il testo è formattato bene, utilizzando correttamente i grassetti e le grandezze dei caratteri allora si innalza molto la probabilità di successo.
  4. Confidenza tale da poter spingere allazione. In genere non si spinge all’azione mai con troppa forza nella prima email. Una buona campagna di email marketing prevede sempre l’invio di più email, e in genere la confidenza aumenta all’aumentare del numero delle stesse. Spesso questo processo è pianificato a monte e vengono spedite delle email periodiche coadiuvati da un software di invio come un autoresponder.
  5. Linguaggio semplice e diretto. Fondamentale è utilizzare un linguaggio alla portata di tutti e che tutti reputano comprensibile e senza equivoci. Utilizzare un vocabolario troppo ricercato potrebbe infastidire ed allontanare il lettore. L’obiettivo non è dimostrare quanto si è bravi ma quello di spingere all’azione il lettore dell’email.
  6. Sorpendi ed incuriosisci, ma poi spingi all’azione. Una regola aurea nella comunicazione del nostro secolo è quella di sorprendere e di incuriosire, così da carpire davvero l’attenzione del nostro interlocutore. Lo si può fare creando aneddoti, ironizzando su qualche aspetto o scrivendo qualcosa che rompa gli schemi tradizionali dell’argomento trattato. Attenzione a non incuriosire solamente, infatti questa tipologisa di comunicazione  serve solo per poi spingere all’azione il lettore.
  7. Il lettore si deve concentrare su una sola cosa alla volta. Non fate l’errore madornale di elencare in una email tutti i prodotti/servizi che offrite. Più ne scrivete e minore è la possibilità che il lettore esegua l’azione che gli state consigliando. Io consiglio di inviare in una email un solo concetto e una sola azione possibile, in questo caso  si massimizza il rendimento della campagan di email marketing.
  8. Rapporto vincere-vincere con l’utente finale. Quello che si sottovaluta spesso è che un lettore che si trova l’opportunità del secolo, gratis e senza sforzo, si insospettisce. Gli utenti, oggi si chiedono, ma il mio interlocutore cosa ci guadagna ad offrirmi questa opportunità gratuitamente? Spesso, per trasparenza fate capire in maniera diretta e limpida il perchè della vostra offerta. Questa azione aumenta notevolmente la probabilità di creare un clima di fiducia, fondamentale per le vendite.

Seguendo questi consigli, e con un buon prodotto/servizio da offrire, si possono raggiungere davvero risultati sorprendentio attravero una buona campagna di email marketing.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp