Quanto guadagna un allenatore di calcio?

Quando si parla di allenatori di calcio si pensa subito a nomi come Mourino, Ancellotti, Lippi, sir Alex Ferguson, Mancini, Mazzarri, ecc…che hanno guadagni da capogiro. 

Ma esistono tantissimi e tantissimi allenatori meno famosi e di serie minori, e che guadagnano cifre ben diverse. Solo in Italia esiste un esercito di allenatori di calcio di decine di migliaia.

Ovviamente non è una categoria che mostra guadagni standard, infatti si passa dai milioni di euro all’anno dei Big alle poche centinaio di euro degli allenatori di categorie inferiori ( I-II-III categoria, promozione, eccellenza, ecc…)

Ma cerchiamo comunque di dare i numeri (noi di puntoblog siamo molto bravi a farlo) e di scrivere, in maniera più precisa possibile quanto guadagna un allenatore di calcio:
Partiamo dai compionati dilettantistici fino ad arrivare a quelli professionistici e ai Big

  • Campionati di I-II-III categoria.
    In queste categorie il guadagno di un allenatore può andare da un piccolo rimborso spese, qualche centinaio di euro per 10 mesi ad un massimo di 800/1000 euro per 10 mesi. In Italia sono numerosissimi gli allenatori che possono allenare in queste categorie e sono tantissimi quelli che lo fanno solo per il piacere di farlo, non sono certo i soldi a motivarli. Per diventare allenatore è sufficiente il patentino che si prende attravero un corso federale. Per l’ammissione al corso è molto importante una carriera calcistica giocata nelle categorie dalla III categoria all’eccellenza.
  • Campionati di promozione – eccellenza.
    In queste categorie già si iniziano a vedere guadagni superiori a quelli di un vero e proprio stipendio. Spesso gli allenatori sono ex calciatori che hanno giocato in serie anche semi-professionistiche come la serie D ( o campionato dilettantistico e la C2). I guadagni possono andare da un minimo di 800-1000 euro ad un massimo di 2000/2500 euro ( ma solo per allenatori affermati di categorie superiori che decidono di scendere di categoria per un camionato di vertice). Anche qui è sufficiente un corso federale.
  • Camionati dilettantistici e C2.
    Questi camionati, considerati semi-professionistici sono già di un livello molto interessante. Spesso, si trova  in questi campionati giocatori o allenatori che hanno militato anche in serie B e in serie A. I soldi che si muovono in realtà del genere sono molto interessanti e gli allenatori possono arrivara a guadagnare, a seconda della squadra che allenano e a seconda degli obiettivi, cifre che vanno dai 2000 euro per 10 mesi fino anche a 100.000 euro all’anno e più ( vedi allenatori che hanno seguito grandi squadre che sono fallite e sono ripartite dalla C2).
  • Campionati come la serie C1 e la serie B.
    Questi sono campionati professionistici. Per allenare in questi campionati non è sufficiente un corso federale ma è necessario il super corso di Coverciano, al quale non tutti vengono ammessi, infatti oggi sono necessarie presenze giocate nei compionati professionistici. I guadagni per un allenatore sono davvero interessanti e stiamo parlando già di cifre molto consistenti che possono andare dai 100.000 euro l’anno per le squadre più piccole fino anche a 400.000 euro di squadre più blasonate che puntano alla serie A.
  • Campionato di serie A.
    Qui allenano i Big. Gli allenatori più pagati. Per allenare in serie A valgono le stesse regole di sopra. I guadagni possono andare da qualche centinaio di migliaia di euro all’anno fino a anche a vari milioni di euro all’anno. In Italia, oggi, vari allenatori superano il milione di euro all’anno.
  • I più ricchi al mondo.
    Esistono, poi allenatori che guadagnano cifre mostruose anche messe a confronto di allenatori di Serie A. Sono Allenatori già affermati e che hanno vinto molto. Si contano fortune da capogiro. Il Leader della classifica dei Paperoni Allenatori di calcio c’è il nostro connazionale Fabio Capello con un patrimonio stimato di oltre 35 milioni di sterline ( oltre 40 milioni di euro) il secondo Roy Keane con 28 milioni di sterline, terzo il mitico Sir Alex ferguson con 22 milioni di sterline, Carlo Ancelotti ne vale 21 e Arsene Wenger 17. In sesta posizione si tratta di Mancini e settimo Sven Goran Eriksson con circa 15 milioni di sterline, poi troviamo anche il mitico Mourino fino anche al sig. Ole Gunnar Solskjaer con 10 milnio di sterline, ma lui non è un allenatore proprio lui è l’allenatore delle riserve del Manchester United, niente male davvero.

Insomma gli allenatori professionistici non si possono proprio lamentare per i guadagni che fanno, ma non vanno neanche dimenticati tutti quelli che lo fanno soprattutto per piacere e per la voglia di formare i giovani attraverso un bellissmo sport.

Un Commento a “Quanto guadagna un allenatore di calcio?”

  • Quanto guadagna un allenatore di calcio? | Web Marketing Blog | Calcio says:

    […] here to read the rest: Quanto guadagna un allenatore di calcio? | Web Marketing Blog Segnala […]

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp