Quanto guadagna un commercialista?

Oggi è il turno dei commercialisti e mi fa un po’ strano fare i conti in tasca proprio a loro che per lavoro li fanno a me!

Come tutte le tipologie di lavoro da professionista, il commercialista ha grandi opportunità di guadagno ma corre anche molti rischi. Il loro lavoro va considerato, sempre più, come un’attività imprenditoriale vera e propria, fatta di fornitori da gestire, clienti da gestire, collaboratori, dipendenti e partners, tanti insoluti e ritardi di pagamento.

Ma non bisogna disperare, i commercialisti possono arrivare a guadagnare anche cifre davvero interessanti.

Ma vediamo in pratica quanto guadagna un commercialista:

Innanzitutto va fatta una differenza tra commercialista assunto in uno studio e un commercialista che lo possiede uno studio. Vediamo i due casi:

COMMERCIALISTA ASSUNTO

  • Praticandato.
    Una volta usciti dall’università non si è commercialisti, per superare l’esame di categoria deveno essere fatti 2 anni di esperienza in uno studio. In questo caso è un miracolo se il futuro commercialista percepisce un rimborso spese. Quindi non bisogna farsi illusione in questa prima fase, c’è ancora molto da investire.
    In alcuni casi è possibile racimolare un po’ di soldi quando si portano nuovi clienti allo studio.
  • Prima assunzione in uno studio.
    In genre è davvero rara l’assunzione, molto spesso si parla di partnership o di collaborazioni. La retribuzione per un assunto è quella di base, circa 1200,00€ per intenderci. Mentre se si è in collaborazione dipende molto dagli accordi e da quanto si è preziosi per lo studio. Raramente si guadagnano più di 1000/1500 al mese.
  • Prima assunzione in azienda.
    In questo caso normalmente si viene assunti con il minimo. Un commercialista guadagna in questi acasi non più di 13 mensilità a circa 1200€
  • Assunzione con anni di esperienza in uno studio.
    Quando un commercialista viene assunto in uno studio e presenta anni di esperienza allora vuol dire che sa fare qualcosa molto bene di prezioso per lo studio. I guadagni possono arrivare anche a 2500/3000 al mese, con benefit.

 

COMMERCIALISTA IN PROPRIO

  • Apertura del proprio studio.
    I primi anni sono quasi unicamente investiti per crearsi un buon gruppo di clienti. La maggiornanza delle volte dopo 2/4 anni si ritorna dell’investimento iniziale che non è trascurabile. Raramente il commercialista in questione guadagna bene, a malapena riesce a sopravvivere. Questa fase del lavoro bisogna affrontarla con forte entusiasmo. Le difficoltà sono tante e soprattutto sono legate alla gestione degli incassi e dei pagamenti.
  • Studio di 5 anni.
    In questo caso, se il commercialista ha lavorato bene per crescere e si è circondato di collaboratori validi, allora dopo 5 anni generalmente si iniziano a raccogliere concretamente i frutti. Un commercialista inizia a guadagnare cifre che possono andare dai 3000,00/5000,00€ al mese che è un guadagno di tutto rispetto.
  • Studio di oltre 10 anni.
    Con uno studio ben avviato che ha oltre 10 anni, centinaio di clienti, 3/4 collaboratori validi e 4/5 praticandanti, se il commercialista riesce a tenere sotto controllo i pagamenti e gli incassi potrebbe guadagnare anche oltre i 10mila al mese. Diventa a tutti gli effetti un’attività imprenditoriale.
  • Studi particolarmente importanti e che gestiscono imprese importanti.
    Questo è il non plus ultra per un commercialista. Pochi clienti ma importanti e che pagano bene. In questo caso i guadagno possono arrivare anche a vari milioni di euro l’anno.
    In Italia, a questo livello, sono davvero in pochi.

Ci sono tanti altri lavori che possono fare i commercialisti e tantissime altre possibilità di guadagno. Spesso un commercialista apre altre attività in partnership o in franchising grazie ai propri clienti, abbassando moltissimo l’investimento iniziale e massimizzando i guadagni grazie all’esperienza dei propri clienti. Ma non ho citato nulla a riguardo perchè in quel caso il comemrcialista è un vero e proprio imprenditore.

Da dire, prima di concludere con questo post, è che un commercialista è vero che può arrivare aguadagnare cifre ragguardevoli ma è un tipo di lavoro che raramente conosce giorni di vacanza. Gli orari di lavoro sono di 10/12 ore e più al giorno almeno per i primi 5/10 anni.

Queste sono le informazioni che ho racimolato per spiegare quanto guadagnano i commercialisti.

Un Commento a “Quanto guadagna un commercialista?”

  • Enrico says:

    Un commercialista dovrebbe guadagnare in base al merito e alla professionalità… ma, certamente, la realtà è quella che tu hai perfettamente spiegato.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp