Archivio di novembre 2010

Aggregatore di feed argomento finanza! Vediamo se funziona

Puntocomunicazione, come web agency, investe una parte del proprio tempo in ricerca e sperimentazione sul web. L’obiettivo è quello di conoscere, in maniera empirica e non solo teorica, quello che funziona e quello che non funziona.

L’ultimo esperimento è quello dell’apertura di un aggregatore verticale con argomento finanziario.
L’aggregatore in questione è www.economiaefinanza.biz 

Perchè questa scelta?
Io spesso navigo nei portali di compravendita di siti già avviati. 6 mesi fa era in vendita un aggregatore che contava la bellezza di centinaia di migliaia di post, 1000 blog associati e oltre 150.000 visite al mese. Questi numeri mi incuriosirono molto!

Mi misi a studiare il settore degli aggregatori e sono giunto a delle conclusioni!

L’aggregatore per funzionare deve: Leggi il resto di questo articolo »

Agenzia Web Marketing. Tutte le competenze da sviluppare!

Il web è in fortissima crescita e le aziende vedono in internet sempre maggiori opportunità. Gli ultimi 15 anni sono stati importanti per far crescere il numero dei siti aziendali, coprendo quasi il 70% delle aziende italiane. Ma avere un sito, oggi, non basta più!

Ora è importante sfruttare il web per ottenere contatti interessati, vendere online e comunicare in maniera facile con i propri clienti!

C’è sempre più bisogno di rivolgersi ad una Agenzia di Web Marketing!

In Italia, però, la maggioranza delle agenzie che offrono servizi di web marketing sono delle web agency che si sono improvvisate Web marketing agency! E per questo, non sempre si raggiungono gli obiettivi posti.

Un’agenzia per diventare esperta di web marketing deve assolutamente sviluppare al proprio interno le seguenti competenze e know-how: Leggi il resto di questo articolo »

3 professioni emergenti: il social media marketing manager, il consulente It e lo sviluppatore di applicazioni mobile

Ci sono dei lavori nel campo di internet e dell’hi-tech per i quali oggi non ci sono abbastanza professionisti ed altri figure che tra qualche entreranno a far parte stabilmente dell’organico di ogni impresa che voglia competere e vincere la sfida globale nella quale il mondo di Internet, volente o nolente, ha trascinato tutti. Noi di Puntoblog con il presente post vogliamo porre l’accento su 3 professionalità in crescita: il Social Media Marketing Manager, lo sviluppatore di applicazioni iPad e iPhone, il Consulente It.

Il Social Media Marketing Manager: Questo professionista ha, ed avrà sempre più, il compito di seguire lo sviluppo della strategia di comunicazione di un’azienda utilizzando Internet e i social media. Questo professionista avrà generalmente anche il compito di fare da Web Reputation Manager per l’impresa o le imprese assistite. E’ preferibile che lo stesso abbia competenze di economia e comunicazioni, ma l’assenza delle stesse non preclude niente in quanto è sul campo che si farà esperienza.

Lo Sviluppatore di applicazioni iPad e iPhone: Questo professionista progetterà nuovi servizi che andranno ad ampliare l’offerta dell’azienda per quanto riguarda questi dispositivi e per le app. Per questa figura è richiesta la conoscenza del linguaggio Objective-C e tanta, tanta creatività: ricordate l’app che riproduceva il sound delle vuvuzelas durante gli scorsi mondiali? Leggi il resto di questo articolo »

L’iPad ha una qualità nascosta, i lettori ricordano meglio…

Ritorniamo su Puntoblog a parlare dei tablet, iPad e dintorni per intenderci.
Lorenzo Sassoli de Bianchi ha parlato senza troppe mezze misure di “avvento paragonabile a quello della televisione negli anni ‘50”.
Ma chi è Lorenzo Sassoli de Bianchi? Un nostrano guru della rete? Acqua, acqua..
Un businessman che ha deciso di puntare sui tablet? Fuochino, fouchino..
Lorenzo Sassoli de Bianchi è il presidente dell’Upa, l’associazione italiana più importante per quanto riguarda gli inserzionisti pubblicitari.
I quali potrebbero trovarsi per le mani, in un settore che da qualche anno a questa parte sta mostrando un po’ la corda, un nuovo eldorado.
Ad oggi girano per l’Italia circa 300mila iPad, un successone per gli amanti della i-Something mania, soprattutto alla faccia delle cassandre italiche versus l’ultimo nato in casa Steve Jobs. I 300mila di adesso potrebbero diventare un milione entro il 2011, considerando che Natale farà la sua bella parte.

Ma non è questo ad entusiasmare Sassoli de Bianchi quanto piuttosto un fatto, forse sarebbe meglio parlare di evidenza sperimentale, al quale non si era per niente Leggi il resto di questo articolo »

Consulente di web marketing. A chi affidarsi?

Prima di occuparmi di web marketing, SEO, realizzazione di siti web e guadagno online, ero socio in un’azienda di formazione. Nel gruppo io mi dovevo occupare della progettazione del sito web e di come ottenere contatti interessati al nostro business dal web.

Studiando, contattando agenzie e sperimentando mi sono avvicinato al web marketing. Allora ero un cliente e cercavo un consulente  di web marketing che mi guidasse per raggiungere gli obiettivi che mi ero posto.

Non vi nascondo che ho trovato un’immensa difficoltà. Cercavo una persona che mi sapesse consigliare e portare numeri e non sensazioni. Certezze più che aumentare i miei dubbi e parlando con molti consulenti di web marketing, o presunti tali, ho riscontrato moltissima incompetenza.

Oggi che come agenzia web forniamo anche la consulenza per il web marketing e il guadagno online, quando incontriamo un potenziale cliente prima di proporgli un preventivo facciamo sempre uno studio accurato per offrirgli soluzioni che si basano su statistiche e numeri precisi.

Consiglio apertamente ogni azienda che cerca un consulente di web marketing di pretendere le seguenti cose: Leggi il resto di questo articolo »

Guadagnare Online E’ Possibile, Ma Perché Molti Non Ci Riescono?

Sempre più persone quando iniziano ad entrare in contatto con il mondo del web cercano il modo di guadagnare online. Le opportunità di farlo non mancano di certo, il problema è che i “navigatori emergenti” quando iniziano a cercare il modo di fare soldi su internet trovano sulla loro strada decine e decine di proposte di guadagno facile ed immediato. Dispiace ammetterlo, ma niente di tutto ciò che è riportato in tali proposte rispecchia la realtà, in quanto il guadagno facile ed immediato non esiste né su internet né al di fuori di esso.

Questo non vuol dire che guadagnare con internet sia impossibile, anzi tutt’altro, però ci vuole dedizione, voglia di lavorare, ma ancor prima voglia di imparare. Parliamoci chiaro il lavoro sul web è come un qualsiasi altro lavoro, quindi per svolgerlo al meglio bisogna prima impararlo, altrimenti non si va da nessuna parte.

E’ il caso ad esempio di chi apre un blog; sul web ce n’è a migliaia e ogni giorno ne nascono di nuovi, ma molti aprono un blog, iniziano a scriverci, inseriscono qualcosa per monetizzare (come ad esempio Adsense) e poi quando vedono che non riescono a fare neanche 1€ al giorno lo chiudono.

Perché queste persone non riescono a guadagnare cifre soddisfacenti con il loro blog? Leggi il resto di questo articolo »

Ecommerce per ridurre l’insoluto della propria attività

Con la mia Agenzia web   abbiamo realizzato decine di siti ecommerce. Dai BtoC rivolti ai clienti finali, ai BtoB per la vendita tra attività commerciali, fino anche a ecommerce misti.

La maggioranza degli imprenditori, nel primo appuntamento di vendita, quando il nostro commerciale chiede quali siano le effettive esigenze, parlano di voler vendere online per ampliare il proprio business. Ottima ragione del resto per acquistare un ecommerce.

Ma qualche tempo fa un imprenditore ci disse che voleva realizzare un ecommerce soprattutto per ridurre l’insoluto della propria azienda. Io non ci avevo mai pensato, ma lui ci spiegò che nelle vendite online c’è la consuetudine pagare subito per ottenere la merce, mentre di persona o a telefono sempre più persone chiedono di poter risparmiare e post datare i pagamenti ( una delle maggiore ragioni di insoluto in Italia ).

Quando abbiamo approfondito l’argomento, mi ha fatto vedere che nella sua attività tra il 20% e il 30% delle vendite andava nella gestione degli insoluti. Con l’ecommerce, organizzando delle offerte particolari pure per i suoi clienti sta lavorando per ridurre questa enorme percentuale di incassi difficili.

Da allora pensavo che quella realtà fosse una eccezione, non per gli insoluti, ma per il fatto di vedere nell’ecommerce la soluzione al problema.

Da allora lo faccio presente ai potenziali clienti e la maggioranza apprezza molto questo nuovo attributo dell’ecommerce.

Ovviamente il solo fatto di realizzare un ecommerce non aiuta a risolvere il problema degli insoluti, ma gestendolo bene e seguendo i seguenti passi si possono ottenere dei risultati a dir poco stupefacenti: Leggi il resto di questo articolo »

Quanto guadagna un carabiniere?

Arriviamo adesso ad occuparci dei guadagni e dello stipendio di una delle professioni più amate dai bambini: quella di carabiniere.
Quanto guadagna un carabiniere?
Prima di passare ai guadagni diciamo subito che i bambini spesso rispondono “carabiniere” alla domanda “cosa vuoi fare da grande?” in quanto sono affascinati dalla divisa e dalla pistola; per la verità la divisa e la pistola sembrano esercitare un certo appeal anche sulle donne.
A contribuire al fascino del carabiniere concorrono adesso le varie serie tv, e cosi adesso abbiamo Carabinieri e Distretto di polizia quando nei ruggenti ’80 c’erano i CHiPs.
Arriviamo alla fatidica domanda: “Quanto guadagna un carabiniere?”.
Né più nè meno dei suoi omologhi di pari grado nell’esercito, nell’aeronautica o in polizia, euro più euro meno e senza tener conto di eventuali straordinari, benefit, missioni ed altro.
Ed allora, un novello carabiniere guadagna sui 1200-1300 euro.
Come del resto anche un vigile del fuoco di pari grado. Occorre dire però che dire carabinieri significa dire poco, l’arma comprende infatti numerose specialità, tutte molto importanti, alcune delle quali cominciano a rivestire una importanza cardinale per la società.
E mi riferisco in particolar modo ai carabinieri del

Leggi il resto di questo articolo »

Contest instantempo supera il milione di link

Ormai mancano circa 20 giorni alla fine del Contest Instantempo. Le classifiche si sono assestate e google sta dando i primi responsi.

Ad oggi che scrivo, alla ricerca su google di “instantemo” si trovano 1.170.000 link, che non sono davvero pochi, e penso che supereremo i 2 milioni continuando così.

Ovviamente non stanno aumentando i concorrenti alla gara ma solamente il numero dei post e delle pagine che parlano di Instantempo.

La rete sta impazzando di discussini nei forum e commenti nei blog dove è presente una firma instantempo con back link.

Il sito che è in testa, quello dei polacchi per intenderci, su Yahoo conta oltre 40.000 back link. Yahoo, come molti SEO sanno, conta come back link anche quello con il tag nofollow, quindi in quei numero ci sono anche tantissimi back link nei commenti dei blog, che per i più dovrebbero essere inutili ai fini del posizionamento. A questo punto, però, a me sorge un dubbio.

Sarà vero che i link con il tag nofollow non valgono per il posizionamento?

Davvero google non passa trustrank?

Davvero google non ne tiene proprio conto?

Mi piacerebbe davvero dare una risposta a queste domande. Non solo una percezione ma una risposta certa!

Cosa ne pensate?

Quanto guadagna un astronauta? Per aspera ad astra…

E arriviamo ad interessarci di quanto guadagna un astronauta.
L’idea del post mi è venuta nella settimana in cui la Nasa aveva preannunciato delle ghiotte novità dallo spazio profondo; chi pensava ad un outing del tipo “non siamo soli” è rimasto deluso in quanto la Nasa ha solo annunciato la scoperta di un nuovo buco nero, un baby buco nero.
Quella di astronauta è forse la professione che più affascina i bambini, perlomeno quelli della mia infanzia, cresciuti a pane e Capitan Futuro, nutriti a Mazinga e Daitarn III.
Quello che ai bambini non interessa è quanto guadagna un astronauta, come ritengono irrilevante che per diventarlo bisogna studiare tanto, tantissimo, più le equazioni di Richard Paul Feynman e meno gli endecasillabili di Dante Alighieri.
Mi sono attivato un po’ per sapere quanto guadagna un astronauta, ma, non essendo chi scrive un astronauta né tantomeno vicino ad uno di essi, le risposte trovate sono state vaghe, incertezze, fuzzy a voler usare un termine più cool.
Ho trovato in Internet, relativamente a quanto guadagna un astronauta, una Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp