I nuovi social del 2011? BranchOut e Quora, vediamoli..

Sono in arrivo, per questo 2011, dei nuovi social? Certo che sì, ovvio, il mondo dei social è una arena tumultuosa, una sorta di caos creativo con centinaia di nuove idee e di brufolosi nerd che sognano di creare un “nuovo caso Facebook”.
Va da sé che la quasi totalità di queste speranze verranno brutalmente frustrate, non è più tempo per fenomeni alla MySpace (per quanto sarà ancora attivo?), alla Bebo (è ancora attivo?) o alla Facebook. Sono in tanti a cercare di imitare come sono altresì tanti quelli che cercano di imporre e far affermare dei social di nicchia.
In attesa di vedere che cosa combineranno nel 2011 i social Made in Italy come FreeBar e Griddix ci sentiamo di consigliare due social che potrebbero avere qualche istante di gloria, ormai è molto difficile avere o replicare le performance esponenziali di Facebook e degli altri due social a stelle e strisce precedentemente citati. Stiamo parlando di BranchOut e Quora.
A ben vedere niente di troppo rivoluzionario, ma qualcosina di, potenzialmente, interessante c’è.

Cos’è BranchOut e a chi è rivolto?  
BranchOut fa il verso al network professionale LinkedIn ed è pertanto fortemente orientato a stabilire connessioni di tipo lavorativo. La novità consiste nel fatto che è possibile importare sul social BranchOut i contatti di Facebook come anche quelli di LinkedIn e Twitter.
Questa è una possbilità che LinkedIn non ha, ma funzionerà?
Al popolo di Facebook interessa trovare lavoro e gente che li raccomandi come professionisti affidabili? Vedremo…per adesso sembra che su BranchOut lo spam a go-go sia un must.

L’altro social in esame, Quora, è invece un’enorme di piattaforma di crowdsourced knowledge, ossia una piattaforma capace di aggregare domande e risposte. Una sorta di nuovo, e si spera più efficiente e funzionale, Yahoo! Answers intorno al quale ci siamo lamentati in merito al Waka Waka

Anche in questo caso è possibile valutare e criticare le risposte, il tentativo dichiarato è di fare meglio di Yahoo! Answers e di Aarvark, che non è il grido di battaglia di Zagor, il fumetto Bonelli che a breve compirà 50 anni, ma un sito comprato, e lautamente, da Google.

Riuscirà Quora ad avere una reputation migliore?

3 Commenti a “I nuovi social del 2011? BranchOut e Quora, vediamoli..”

  • Stefania says:

    Ti segnalo YouMood, social degli stati d’animo.
    Sembra una idea nuova!
    http://www.you-mood.com

  • massimo says:

    Stefania grazie per la dritta, ho dato una rapida occhiata e, come prevedibile, ho trovato più donne che uomini. E’ che non siamo molto capaci a capire gli stati d’animo 😉

  • Anonimo says:

    […] 2 febbraio 2011 | Autore: massimo In un precedente post di Puntoblog abbiamo parlato di due social emergenti come Quora e BranchOut. Vediamo un po’ meglio adesso com’è fatto e come funziona Quora. In […]

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp