Facebook e gli alieni. La febbre del 2012 cresce anche in rete

Facebook e gli alieni.
La recente notizia del ritrovamento (con tanto di video) di un alieno (?) nelle nevi della russia orientale, nella Repubblica della Buriazia per la precisione, per alcuni una prova evidente dell’esistenza degli alieni sul nostro pianeta, per gli scettici l’ennesima bufala confezionata per i creduloni della rete, mi ha indotto ad un giro nel Facebook esoterico ed allora ecco che in giro per il social blu di Mark Zuckerberg (già in odore di rettiliano lui stesso) è tutto un proliferare di gruppi Stop alle scie chimiche, di fan page per Zecharia Sitchin e i fan del paleo-contatto (foto) e così via.
La pagina Facebook di David Icke piace a circa 86000 persone. E’ l’effetto 2012?
Facebook si sta affermando nuova piattaforma comune per gli appassionati dell’esoterismo?
All’ultima domanda, dopo rapidissimi, e pertanto inesaustivi, test la domanda è negativa.
Ci sono dei forum tematici sulla massoneria, sulle teorie della cospirazione globale, sulla massoneria, sull’archeoastronomia e così via che rappresentano una miniera di informazione sconosciuta al social blu di Zuckerberg.
Basta provare a digitare sui motori di ricerca per rendersene conto, ma Facebook è un potente veicolo; se prima quei forum dovevi cercarli adesso ti “vengono suggeriti” dagli amici e dagli amici degli amici.
La qualità delle discussioni non potrà che diminuire, perlomeno in questo i forum tengono ancora.

Ma esistono gli alieni? In calce metterò una serie di pagine e gruppi di Facebook, così ognuno potrà decidere. Siamo soli nell’universo?
E’ possibile ipotizzare l’esistenza degli alieni su base probabilistica come si chiese per esempio il nostro premio Nobel Enrico Fermi, o perlomeno a lui è attribuito il cosiddetto Paradosso di Fermi ?
Enrico Fermi pose a se stesso ed agli altri la seguente domanda: “Se l’universo brulica di alieni..dove sono tutti quanti?”.
Sembra che qualche buontempone, il grandissimo fisico Leo Szilard, gli abbia risposto qualcosa del genere: “Sono qui fra noi e si fanno chiamare Ungheresi”.

Gli ungheresi altri non erano che la fenomenale generazione di cervelli magiari che lavorava negli Usa, ed erano: Leo Szilard stesso, Paul Wigner, Edward Teller, Theodore von Kármán, John von Neumann; più Dennis Gabor e  Paul Erdős. Ma stiamo divagando.

Peraltro anche WikiLeaks aveva annunciato sconvolgenti rivelazioni sugli alieni.
Rivelazioni non (ancora) avvenute.
Ecco qualche link:
facebook.com/pages/Extraterrestri/48955861378

facebook.com/pages/Ufo-e-razze-extraterrestri/149065198443638 raccoglie quasi un centinaio di foto a tema

facebook.com/pages/EBE-Entità-Biologiche-Extraterrestri/149094771801870

facebook.com/pages/Uforazze-extraterrestri-ufoalien-races/170614616295658

facebook.com/ufohunters i cacciatori di fenomeni extraterrestri

facebook.com/group.php?gid=53450400730

facebook.com/group.php?gid=131986223482426

facebook.com/pages/WETI-Wait-for-Extraterrestrial-Intelligence/36571037111

facebook.com/alienmovies raccoglie tutta la filmografia riguardante gli UFO

facebook.com/pages/Disegnare-cerchi-nel-grano-spacciandosi-per-extraterrestri/116366908380163

Ed altri ne aspetto da te, amico internauta

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp