Archivio di agosto 2011

Il link building potrebbe essere penalizzato da Google Panda?

google pandaGoogle Panda, che sta spaventando molti grandi siti, è giunto anche in Italia. Molti miei colleghi SEO  hanno provato a definirlo, e spiegarlo e soprattutto a capire davvero cosa penalizza e cosa premia.

Innanzitutto il Google Panda non è un vero e proprio algoritmo. O meglio, non è solamente un algoritmo. Dietro le operazioni di Panda c’è anche l’intervento dell’uomo nelle persone dei Quality rater. Infatti, cosa che ipotizzano in molti ormai, l’algoritmo segnala i siti nella rete che potrebbero non rispettare a pieno i vincoli qualitativi che vuole imporre Google e i Quality Rater controllano e se necessario operano delle penalizzazioni o dei declassamenti nelle SERP.

Tra i fattori importanti da considerare ci sono sicuramente il duplicato di contenuto e la tematizzazione dei contenuti del sito. Il duplicato di contenuto ovviamente va combattuto per eliminare la porcheria nelle SERP, per quanto riguarda la tematizzazione per il sito Google non permette più, come avveniva prima, il passaggio di trust rank di un sito importante anche sulle pagine interne che non sono a tema con esso.

Ma la domanda di questo post è quella di capire se il link building potrebbe essere penalizzato da Google Panda.

Leggi il resto di questo articolo »

Google viene incontro a L’Aquila con “Noi L’Aquila”

google l'aquilaGoogle vuole dare una mano alla comunità aquilana, e lo fa’ con un progetto molto interessante, che vede la collaborazione tra Google, appunto, il Comune dell’Aquila ed altre autorità locali, come l’ANFE per favorire la rinascita culturale, artistica e patrimoniale della città abruzzese, purtroppo vittima dell’intenso sisma avvenuto nel 2009. Il centro storico dell’Aquila ricordiamolo era una delle meraviglie del mondo culturale e storico italiano. Basta andare sul sito NoiLAquila.it per notare l’impegno sta mostrando il popolare motore di ricerca Google in merito.

Sul sito NoiLAquila.it, infatti, si può subito osservare una mappa virtuale, frutto del lavoro di Google per l’Aquila, che vuole contribuire a tenere sempre vivo il ricordo del grande ed importante patrimonio culturale e artistico gran parte cancellato dal tragico evento naturale del 2009.

Leggi il resto di questo articolo »

Web marketing, come gestire i cambiamenti dei motori di ricerca!

Questi ultimi periodi sono stati interessati dalla notizia che Google con  il famoso “Panda” sta rivoluzionando le sue SERP. Negli Stati Uniti ha lasciato molti feriti illustri. Siti e portali importanti che dopo l’intervento del Panda hanno perso fino al 90% del traffico da motore di ricerca.

In Italia da qualche settimana è arrivato Panda e alcuni siti già vedono i risultati. Per alcuni pessimi per altri incoraggianti.

Senza entrare nel merito dell’efficacia e di quando sia giusto questo intervento di Google, io voglio analizzare le strategie per gestire al meglio, dal punto di vista del web marketing, i cambiamenti che possono essere fatti dai motori di ricerca.

Per chi ha un’attività online o un’attività che necessita di un sito, è consigliabile gestire il web marketing nel seguente modo: Leggi il resto di questo articolo »

Guadagnare online, ormai sul web si prova di tutto!

guadagnare onlineChi legge questo blog avrà sicuramente avuto modo di consultare tantissimi articoli sulla creazione/gestione di un business online, ed altri ancora che parlavano di guadagnare su internet. Veramente tanto bel parlare. Però, per i più curiosi, la domanda sorge spontanea:

“Ma si può veramente guadagnare online”?

Certo che si!

Leggi il resto di questo articolo »

A quanto un Giulio Cesare per manager?

In qualche precedente post abbiamo parlato della “moda” di scrivere dei libri di management o di leadership incentrati su grandi figure storiche, ed allora abbiamo libri come:
Napoleone e il management. Lezioni di pianificazione, esecuzione e leadership – Manas Jerry, Etas

Lezioni napoleoniche. Sulla natura degli uomini, le tecniche del buon governo e l’arte di gestire le sconfitte – Ferrero Ernesto, Mondadori

La leadership di Alessandro Magno. Lezioni di management dall’uomo che creò un impero – Kurke Lance, Etas

Sun Tzu. Strategie per la vendita. Usare l’arte della guerra per costruire relazioni durature con il cliente – Michaelson Gerard A.; Michaelson Steven W., Etas

Sun Tzu. Strumenti per l’azione. L’arte della guerra per realizzare i propri obiettivi – Michaelson Steven W., Etas

Sun Tzu. Strategie per il marketing. 12 principi fondamentali per vincere la guerra del mercato – Michaelson Gerard A.; Michaelson Steven W., Etas

Sun Tzu. L’arte della guerra. Riletto a uso dei manager – Livio Buttignol, Etas

Sun Tzu, Machiavelli & Co. L’arte della guerra e della politica aziendale – Phillips Tim; McCreadie Karen; Shipside Steve, Etas

La strategia di von Clausewitz. Riletta a uso dei manager – Ghyczy Tiha von; Oetinger Bolko von; Bassford

Esopo e il manager. Brevi favole per vivere meglio in azienda – Noonan David, Etas

Dante per i manager. La Divina Commedia in azienda – Cerni Enrico, Il Sole 24 ore libri

Shakespeare e il management. Lezioni di leadership per i manager d’oggi – Corrigan Paul, Etas

To business or not to business? I testi di Shakespeare come modelli comunicativi per il manager e l’azienda – Turrini Dario, Franco Angeli

Buddha per manager. La meditazione orientale per dirigenti in carriera – Zittlau Jörg, Eco

Gandhi per i manager. L’altra strada per un successo illuminato e pacifico – Zittlau Jörg, Ponte Delle Grazie

Gesù come manager – Bob Briner, Mondadori Leggi il resto di questo articolo »

Elon Musk, l’imprenditore più visionario d’inizio Millennio

Se riesce anche in questa impresa sarà difficile depennare il nome di Elon Musk dal nome dei visionari che hanno realizzato i propri sogni.

Elon Musk è un 40enne imprenditore che ha già alle spalle dei successi mica da ridere.

Il fisico sudafricano si è già preso l’uggiola, alla tenera età per un imprenditore, di co-fondare PayPal, di diventare presidente di Tesla Motors, la major che ha creato la Tesla Roadster, è una coupé sportiva elettrica dalle prestazioni veramente notevoli.

Il nome Tesla è un chiaro e presente riferimento al geniale, e sottovalutato, scienziato serbo Nikola Tesla, l’uomo che, nelle parole del massone (dichiarato) e scrittore Robert Lomas, ha inventato il XX secolo.

Di sicuro la formazione da fisico ed ingegnere ha avuto un suo peso nella scelta del nome Nikola Tesla.

Ma Elon Musk non è solo PayPal e Tesla Motors, adesso si è messo in testa di conquistare anche lo spazio.
Elon Musk con la sua SpaceX, una startup attiva nel campo dei trasporti spaziali, la società sta sviluppando lanciatori spaziali a razzo parzialmente riutilizzabili (Falcon 1 e Falcon 9) e una capsula per il trasporto orbitale di persone: il Dragon.
Recentemente il CEO di SpaceX, che sta per Space Exploration Technologies ha dichiarato che in 3 anni saranno pronti ad inviare in orbita terrestre e verso la Stazione Spaziale Internazionale astronauti americani, in modo da colmare il gap dell’era “dopo Shuttle”. Leggi il resto di questo articolo »

Cose da non fare sui social

In qualche post precedente abbiamo sottolineato che l’uso improprio dei social, ed intendo non solo Facebook, ma anche i vari Twitter, LinkedIn, Google+, Netlog, Badoo et similia.

I social sono diventati un punto fermo anche nelle indagini per carabinieri, poliziotti ed inquirenti. Ma sempre più spesso si rivolgono ai social anche i temibili head hunter, i cacciatori di teste che per mestiere devono scegliere le persone.
E nella scelta entrano tanto le competenze tecniche quanto, se non di più, le qualità personali.

Grazie ai “report” dei social, i cacciatori di teste, può farsi una idea, nei casi peggiori un vero e proprio dossier, su un candidato. Ed allora vediamo un po’ cosa evitare, o cosa evitare perlomeno in prima battuta.
Metterò in evidenza 5 punti, tutti ugualmente pericolosi, pertanto non sarà una graduatoria né crescente né tantomeno decrescente. Leggi il resto di questo articolo »

Zalando, il negozio online che ti veste. Guarda e scegli!

L’Italia è un paese dove il mercato dell’e-commerce comincia finalmente a muovere i primi passi, con un certo ritardo rispetto agli altri paesi.

Dopo l’apertura di Amazon.it, lo scorso anno, ecco che un altro sito e-commerce ha scelto di mettere radici anche nel mercato italiano.
Stiamo parlando di Zalando, negozio online nato tre anni fa in Germania e che ora ha aperto anche in altri paesi come Francia, Paesi Bassi e Regno Unito.

Naturalmente quando si compra online si è un po’ preoccupati di non ricevere il prodotto desiderato, o che il prodotto alla fine risulti un po’ diverso dalla aspettative, anche quando si compra un gadget o un prodotto elettronico. Figuriamoci poi se quello che dobbiamo comprare è un paio di jeans!

Per ovviare a questo problema, Zalando offre i servizi di spedizione e reso gratuiti entro 30 giorni.
L’assortimento di marche presenti su questo sito è davvero impressionante: più di 600 (e in continua crescita!).
I brand presenti sono davvero moltissimi e diversi fra loro. Si va ad esempio dai classici modelli di scarpe Nike o Adidas, fino a brand poco conosciuti in Italia come Vagabond, passando per marche italiane come Geox o Moma e altri brand amatissimi come Guess.

Si possono trovare scarpe e abbigliamento per uomo, donna e bambino e tantissimi accessori.
Da non perdere è anche la sezione sport che offre anche zaini, racchette e tutto il necessario per il vostro sport preferito!

Amazon innova più di Apple. E tra le italiane? Quale impresa innova di più?

Amazon più innovativa di Apple. Secondo Forbes la creatura del Phi Beta Kappa Jeff Bezos innova meglio della creatura di Steve Jobs.

La casa di Mountain View, Big G Google, si piazza settima, Apple invece è quinta.

 

Seconda assoluta è Amazon, Nintendo è 20-esima, Adobe si piazza al 54-esimo posto. Microsoft arriva all’86-esimo posto.

 

La prima? Salesforce. Intuitive Surgical è terza, l’innovazione tecnologica in ambito sanitario è sempre molto spinta e si giova della convergenza tra due settori innovativi molto hot come l’ingegneria elettronica e l’ingegneria dei materiali.
Non in rari casi si usano poi anche tecnologie sperimentate in ambito militare o aerospaziale.

Quando è apparsa la classifica in molti hanno storto il naso, e lo sapete bene che queste “classifiche di merito” sono molto liquide e dipendono molto dai criteri adottati.

Google ultimamente sta copiando un po’ troppo in giro, lo fa abbastanza (molto) bene, ma non sta producendo tantissima innovazione.

Sarebbe interessante a questo punto sapere quale impresa o company italiana innova di più, perché magari qualche impresa operante nel comparto chimico-edilizio potrebbe avere, a livello di innovazione, qualcosa da dire.  Leggi il resto di questo articolo »

4 passi per un SEO vincente!

Il posizionamento sui motori (SEO), oltre ad essere il mio lavoro, è una sfida che mi entusiasma dal 2003. Fare SEO è una passione prima di tutto, e per ottenere risultati straordinari non è sufficiente studiare e seguire un corso. Bisogna assolutamente mettersi nei panni del motore di ricerca, e capire e ragionare come farebbe lui.

Inoltre, tra le caratteristiche che reputo vincenti in un SEO, c’è senza dubbio l’eccitazione e la voglia di primeggiare. Essere primi su Google deve provocare le stesse emozioni di essere primi in una gara sportiva.

Se hai queste caratteristiche allora puoi diventare un SEO vincente. Un SEO non solo che lavora per conquistare qualche posizione sui motori di ricerca ma che è pronto per raggiungere risultati straordinari!

Di seguito, per tutti noi, che abbiamo questa passione, voglio scrivere i 4 passi per essere un SEO vincente: Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp