I prosumer ed il web marketing. E perchè Facebook non..

Non mi stancherà mai di ripetere la grande genialità e la preveggenza di persone come Zygmunt Bauman ed Alvin Toffler quando coniarono i termini, (diventati in seguito famosi al punto da essere considerati ora come veri e propri must) Società liquida e Prosumer.

Già, i Prosumer: la clientela più difficile del nuovo Millennio.

Una clientela facile da avvicinare ma sfuggente, sempre alla ricerca dell’offerta migliore, infedeli per partito preso più che per cattiveria, crudeli però lo sono nel parlare male, nel denigrare quel prodotto o quella promozione.

Quella dei prosumer o dei consumatori web 2.0 è un mondo nuovo, con il quale non tutti hanno ancora imparato a relazionarsi.

Perché se tutti sono particolarmente attenti alla reputation web dei propri prodotti, sono ben poche invece le imprese che si aprono ad un confronto produttivo, a nostro avviso, tra azienda e clienti.

I feedback sui prodotti e sulle iniziative sarebbe fecondo tanto per le imprese, che avrebbero dei riscontri di prima mano e di qualità, quanto per i consumatori (pro) che si vedrebbero coinvolti nei processi e, inevitabilmente mi vien da dire, si sentirebbero partecipi di un progetto e della valorizzazione di un brand.

I teorici della Rete da qualche hanno si stanno sbracciando indicando la strada, ma le imprese italiane, in genere, stanno facendo resistenza a questa apertura.

Eppure, ci sono, quasi settimanalmente, dei corsi, dei forum, dei seminari e delle iniziative di web marketing volte a cercare di colmare questo gap tra prosumers ed imprese “vecchio stampo”.

Le imprese che vogliono ridurre questa distanza e crescere non hanno che l’imbarazzo della scelta, basta un click per scegliere una web marketing agency ma, per qualche strana ragione, non lo si fa, intendendo per presenza sulla Rete e per azione di web marketing l’apertura e la gestione di una pagina fan su Facebook oppure postare dei tweets su Twitter.
La realtà, e le potenzialità del web marketing, sono invece ben altro.

E tu? Sei ancora lì ad aggiungere fan che non sanno che farsene dei tuoi prodotti?

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp