Google e il posizionamento. Un esempio in merito a Inferno di Dan Brown

Google e il posizionamento. Un po’ di tempo fa feci una breve, e inesaustiva, analisi su come Big G reagisse a eventi molto importanti.

Nel mio caso si trattò di vedere l’evoluzione di alcune keyword legate a Mario Monti, nei giorni della sua investitura a premier e poi a distanza di qualche settimana.

Adesso vi voglio parlare di un altro case history. Parola chiave (stringa per la verità): Inferno di Dan Brown.

Il blog, che non cito, tratta quasi esclusivamente di libri, centinaia e centinaia di post riguardanti autori e libri, con curiosità e statistiche interessanti (e anche creative) sugli stessi.

Bene, il blog di questo amico, il 9 Maggio, era in prima pagina 4-5° posizione. E i risultati erano 1.010.000
Oggi, 20 maggio, il blog si trova in 15esima pagina. Con 2.510.000 risultati.

In non pochi casi, siti e blog che precedono quello del mio amico si limitano a fornire la sinossi che è stata messa in giro. Vero è che si tratta di siti con trust più elevato, ma non si parlava di freschezza e originalità dei contenuti? E allora?
Vero è che sorte analoga è toccata ad altri che erano in prima pagina e anche loro adesso sono molto, molto indietro.

Il punto è che si penalizzano dei blog che parlano quotidianamente e costantemente di libri e si privilegiano siti e portali che piazzano lì la notizia del libro, perché fa fico e –boom- scavalcano chi si sbatte per dire la propria e fornire qualità alla Rete.

E per ciò che concerne la qualità, si può notare che galleggia, tra la prima e la seconda pagine, Yahoo! Answers, noto più come generatore di rumore che come reale e riconosciuto canale di informazioni.

Ecco, sono queste situazioni che mi fanno pensare che Google, alla fine, fa un po’ a modo suo, che non gli interessi più tanto informare quanto pubblicizzare e tenda a privilegiare i big.

E tu, amico SEO, che mi dici?

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp