Non affidare la comunicazione attraverso i social al primo che capita

socialsAffideresti la tua impresa e la tua reputazione nelle mani di uno stagista inesperto che sarà lontano da te e dal tuo business in capo a sei mesi o al più un anno?

 

Se rispondi sì puoi anche risparmiati di leggere i bit seguenti.
Se rispondi no, allora ti chiedo: “Hai mai pensato di assumere uno stagista solo per farti popolare la pagina fan su facebook, il profilo Twitter o il profilo LinkedIn?”

 

 

Molte imprese, pur cominciando a riconoscere l’importanza di un buon lavoro sui social, preferiscono rivolgersi a persone senza troppa esperienza.

Un approccio del genere avrebbe potuto essere efficace nel 2009 non già nel 2013.

Basta un errore da principianti per finire sulle cronache nazionali

Gli stagisti e i neo assunti senza esperienza porteranno di sicuro grande energia e creatività, ma potrebbero anche commettere, per inesperienza, errori da principianti.
Quasi ogni giorno, anche brand famosi,  incappano in qualche scivolone più. Quindi, l’idea di fondo sarebbe quella di affiancare a un “novellino” una persona “esperta”.


Esperta di cosa? Fondamentalmente di comunicazione, con particolare riferimento alle nuove modalità di comunicazione. E’ importante capire che lavorare sui social media è una cosa che va oltre il semplice e a volte compulsivo aggiornamento di status e foto.

Il social media manager deve saper leggere le statistiche e occuparsi anche di stilare analisi, report e metriche sul lungo periodo.

Ecco perché è perdente la strategia di pensare i social media (non manager, ma stagisti) come semplici ingranaggi.

Per certi versi lo sono anche, ma si occupano di una compito strategico per te e per il tuo business: sono la tua vetrina sul mondo. La gente vede in te quello che loro postano e non quello che sei.

Hai un buon prodotto, ma sei scorbutico, suscettibile e irascibile; secondo te hai futuro in un mondo, quello digitale, che ha la spiacevole (o piacevole) abitudine di memorizzare e archiviare tutto.

Pensa. E’ gratis.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp