Archivi per la categoria ‘Business online’

Contratto di franchising: come funziona?

contratto-franchisingIl contratto di franchising può essere considerato una forma di affiliazione commerciale, che si stipula tra un nuovo imprenditore e un’azienda che già ha conquistato con il suo marchio il mercato e che quindi è sinonimo di garanzia.

Questo genere di contratto è ideale per chi desidera affacciarsi al mondo del commercio ma preferisce usare un format già collaudato ed efficace. L’azienda con la quale si stipula il contratto concede all’interessato, che può essere un imprenditore ma anche una società, il diritto di commercializzare i suoi beni o servizi usando il marchio e l’insegna dell’ azienda madre.

Inoltre offre anche la possibilità di avere consulenza sui vari metodi di lavoro e assistenza tecnica all’affiliato, che si impegna a lavorare seguendo e rispettando i modelli di gestione stabiliti dal franchisor e si impegna a non rovinare il buon nome dell’azienda madre.

Leggi il resto di questo articolo »

Internet è un’opportunità per le coaching online!

coaching onlineEsiste un lavoro che sta crescendo moltissimo in Italia: Il mental coach. Anche se ancora non regolamentato a dovere, aumentano sia i professionisti di questo settore sia i clienti, per un mercato che sta crescendo alla velocità della luce. Sta crescendo, molto probabilmente per colmare il divario con altri Paesi quali gli USA, la Gran Bretagna, ecc…

Fino a qualche tempo fa, comunque, era difficile per un mental coach, sia trovare clienti che fare le coaching, perchè era costretto, a fare ogni appuntamento di persona. Internet con i suoi molteplici servizi e le sue innumerevoli opportunità, ha permesso di risolvere, negli ultimi 10 anni molti problemi, soprattutto quello della distanza. Leggi il resto di questo articolo »

L’importanza di LinkedIn per le imprese. Il caso Original Birth Spa

La competizione nel mondo globalizzato, dell’economia a colpa di bit, delle transazioni che viaggiano a velocità fotonica; davvero fotonica (nel senso di fotoni, e non per scimmiottare la sigla di qualche cartone anni ’80) si gioca anche, forse soprattutto, attraverso un sapiente utilizzo dei social.

Se sei una impresa, allora hai bisogno di clienti. Sempre. E per “racimolarli” ogni mezzo è buono, meglio ancora se lo stesso (nella fattispecie i social network) è altamente pervasivo e altamente, o quasi completamente, gratis.

Molte imprese adesso si stanno aprendo al mondo social aprendo una pagina fan su Facebook e un account su Twitter. Ma funziona davvero? Per la verità, quando mi capita, alle imprese, dico di aprire anche un account LinkedIn.

Il più delle volte mi guardano straniti. Spesso dicono che è già tanto se riescono a seguire i mi piace e i followers.

E allora, dico loro che LinkedIn ha alcuni vantaggi che Facebook e Twitter non hanno: su LinkedIn non si CAZZEGGIA!!

Su LinkedIn la gente spesso davvero vuole fare azioni di networking per condividere esperienze e competenze. Su LinkedIn i professionisti vogliono rendersi utili alle imprese.  Leggi il resto di questo articolo »

Il mio business non ha bisogno di Internet! Chi non ha sentito una cosa del genere?

Alzi la mano chi non s’è mai trovato di fronte a qualche imprenditore che ha liquidato con parole come “il mio business non ha bisogno di Internet” una vostra proposta, magari accompagnando la stesa con un appropriato linguaggio del corpo, quasi a dire non mi scocciar bimbominkia-smanettone-geek o quel che sei.

L’idea è abbastanza diffusa: se ho un solido e fiorente business con base fisica è inutile affidarsi al web marketing.

E’ questo il percorso mentale che domina questi imprenditori.
E’ sbagliato? Sbagliatissimo!!

Il marketing, online e offline, ha lo scopo di far conoscere la tua azienda ai potenziali consumatori che rappresentano il tuo target.

Se questi soggetti sono utenti web allora tu hai bisogno di intraprendere la strada del marketing online. Del resto, c’è qualcuno che adesso non dà una occhiata a Internet? Leggi il resto di questo articolo »

L’Arte? Non metterla da parte. Mettila sul web

Il mondo del web ha rivoluzione ogni tratto della nostra vita. Questo l’hanno capito ormai anche le pietre.
Il nostro modo di fare promozione e commercio ha trovato un nuovo e insperato canale.

E’ radicalmente cambiato anche il nostro modo di fare amicizia, di coltivare le stesse, di incontrare nuove persone e di cercare nuovi amori.

E l’arte? Anche il mondo dell’Arte, che sembra essere agli antipodi rispetto ai codici e ai tecnicismi del web, si può avvalere delle potenzialità della Rete per farsi conoscere o per promuoversi.

Prima del web, un artista, sia esso un pittore o un musicista, un designer o uno scultore, per affermarsi doveva trovarsi un agente o un gallerista che lo aiutasse.
E critici compiacenti. Non poche persone a corto di talento hanno avuto nondimeno fortuna usando bene critici, galleristi e agenti. E, di contro, non poche persone talentuose sono rimaste al palo.

Il web, con la sua azione globale, può limitare queste discrepanze, dando modo ad ogni artista di potersi promuovere, gratis o quasi, in un mercato potenziale che non è affatto quello regionale o locale, bensì quello globale e mondiale. Un vantaggio mica da ridere, stiamo vivendo una rivoluzione, anche se non ne siamo consapevoli appieno.
Esiste un sito in grado di diventare ed essere la vetrina ideale per una serie di artisti.

Il sito si chiama DeviantART, ed è stato partorito da una idea collettiva di Scott Jarkoff, Angelo Sotira e Matt Stephens, un altro trio di giovani nerd che han fatto fortuna con il web.
Sul sito è possibile postare: Storie (tales e romance), poesie, disegni, fotografie ma, più in generale, DevianArt è fatto per ogni tipo di elaborazione artistica digitale. Leggi il resto di questo articolo »

Monetizzare con un blog nel 2013

Come monetizzare un blogLo so, lo so, vi starete dicendo… ancora con questa monetizzazione dei blog? Ma non ne è stato oramai scritto tutto?

Sicuramente di articoli ne sono stati scritti moltissimi ma negli ultimi anni tutto si sta evolvendo rapidamente e, passato il momento nel quale sui pensava che Facebook avrebbe sepolto il mondo dei blog, si può pensare ad una fase nuova del settore. Fase nuova nel progettare nuovi blog o di rinsaldare quelli che già esistono.

E perchè no…pensare magari di mettere su in piedi un network di blog, quello che anni fa era considerato il sogno di molti. Sogno avveratosi solo per pochi, ricordiamo Blogosfere, veduto poi da Marco Montemagno al Gruppo del Sole 24 Ore e Blogo, poi venduto a un gruppo e ora approdato nella sfera del gruppo internazionale Populis.

Leggi il resto di questo articolo »

Calo di visite? Che fare? Alcuni (semplici) consigli…

Chi ha un blog da qualche mese lotta con un crollo drastico, se va bene dell’ordine del 30%, delle visite.

E siccome, ormai lo hanno capito anche le pietre, nel web più visite significano più guadagni, gli stessi blogger hanno visto ridursi anche i soldoni.

C’è una via d’uscita? Per molti il calo delle visite è iniziato intorno al 20 Novembre, o comunque nella seconda metà di Novembre.

I forum Seo e geek sono stati presi d’assalto da blogger disperati per un calo del 40-50% che concludevano le lamentazioni con frasi come “non ho fatto niente!”, oppure “ho sempre seguito le regole!” e così via. Come se seguire le regole bastasse.

Il punto che che mr Google ha rimescolato le carte. E lo ha fatto a modo suo. Cosa fare adesso? Il primo consiglio che mi sento di dare è quello di evitare i sedicenti guru, pochi avevano previsto la falcidia che avrebbe compiuto il nuovo update di Penguin, e tra questi ancor meno avevano previsto una tale virulenza. Per cui alla larga dai guru.

La situazione è ancora un po’ confusa, basti pensare che la “pulizia” dei contenuti non c’è stata affatto, dal momento che spesso e volentieri ci si imbatte nelle ricerche in siti con contenuti non pertinenti con la key, quando non ci si imbatte poi in siti spam veri e propri o mascherati anche male.

La situazione è confusa, ma niente affatto piacevole per migliaia di blogger. Che fare? Leggi il resto di questo articolo »

Il web e le PMI. Qualche semplice consiglio per emergere

Con una certa frequenza noi di Puntoblog ci proponiamo di dare delle dritte alle PMI che intendono investire sul web.

Le piccole e medie imprese rappresentano il tessuto lavorativo italiano e, forse per la prima volta, possono competere, grazie alle potenzialità del web, con le major.

Certo, investimenti più copiosi portano risultati maggiori, ma nondimeno è possibile avere delle ottime performance anche per le PMI.

Ecco i nostri consigli, già dati in altre occasioni, ma, come dice il saggio “Repetita Iuvant”.

Fondamentale è la presenza sul web.
Serve quindi un sito web, ma siccome non siamo più ai tempi della bolla dotcom, dove bastava un sito qualsiasi per essere visibili sul web. Adesso occorre che il sito sia ottimizzato e ben posizionato. Leggi il resto di questo articolo »

Gli italiani e l’e-commerce: poco pratici e un po’ impazienti

italia_ecommerceIl Natale scorso sarà per sempre ricordato come il Natale della tredicesima prosciugata dall’Imu, sperando di non ripetere l’esperienza, dobbiamo però dire che il Natale 2012 sarà ricordato anche come quello dell’impennata, in contro tendenza, dell’e-commerce.

Secondo uno studio condotto da MyThings, player della pubblicità digitale, sono stati oltre cinque milioni gli acquirenti online in Italia durante il periodo delle festività natalizie; più in particolare un utente internet su 5, e un italiano maggiorenne su 10.

L’istantenea di MyThings, relativa alle prime due settimane di dicembre confrontate con le prime due settimane di ottobre, fa emergere un  +201% in più di conversioni all’acquisto, l’88% in più di utenti che hanno acquistato cliccando su un banner, 81 euro di spesa media a transazione.

Numeri che hanno un certo peso. Gli italiani cominciano ad acquistare di più online, in decisa crescita anche l’m-commerce, vale a dire gli acquisti effettuati usando dispositivi mobili. Leggi il resto di questo articolo »

b com, il primo business matching in Italia. Le PMI sarebebro “obbligate” a partecipare

Ormai anche le pietre hanno capito  (perlomeno lo si spera) che le PMI sono i soggetti che maggiormente possono trarre vantaggio dal mondo e dalla promozione sul web.

I grandi marchi sono già riconosciuti e ben riconoscibili; tante PMI invece, pur facendo delle cose ottime ed egregie, non sono ancora ben conosciute perché non si son potute permettere, sinora, grossi budget di spesa.

Viceversa, l’investimento, usando il web come canale,  è molto ridotto e nondimeno esistono delle regole capaci di misurare il ROI su questo tipo di investimento.

Ma soprattutto, usando bene il web, le PMI possono entrare nelle case di tutti gli italiani che hanno una connessione a Internet.
Un vantaggio non da poco, non trovate?

Proprio al fine di promuovere queste attività, si terrà a Torino, il 18 e il 19 Aprile prossimi, il primo business matching in Italia: b com in sigla. Un evento completamente dedicato al web marketing e al mondo dell’e-commerce. La kermesse è organizzata da GL Events, che si gioverà per l’occasione della collaborazione con la CNA (Confederazione Nazionale Artigianato) per le PMI della Provincia di Torino e della Regione Piemonte. Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp