E’ iniziata l’alba della Produzione 2.0 Il modello T di Ford ha fatto il suo tempo

E’ iniziata l’alba della Produzione 2.0 Il modello T di Ford ha fatto il suo tempoVi ricordate il mantra di Henry Ford Puoi avere l’auto che desideri purché sia una Ford T di colore Nero ?
Bene, dimenticatelo. Per quanto viene ancora insegnato nelle scuole di Economia e addirittura nei Master.
Il nuovo mondo della produzione abborre la produzione in serie come il Diavolo l’Acqua Santa.

E la tendenza è destinata a crescere ancora, anche perché le possibilità tecnologiche spingono ed incoraggiano questa differenziazione estrema.

Non più produzione in serie quindi, ma artigianato hi-tech; un artigianato techno reso possibile da  stampanti 3D, software gratuiti e materiali plastici.
Per dirla in modo ancora più semplice, è possibile, avendo a disposizione solo una stampante 3D, uno scanner 3D, dei software adatti, un laser cutter ed un paio di computer progettare e fabbricare qualunque cosa.
I creativi avranno a disposizione un nuovo straordinario strumento per dare nuovo sfogo e nuova linfa alla creatività. Giorgio Oliviero, 35enne direttore creativo di ToDo, parla di “evoluzione della produzione di massa in personalizzazione di massa”.

Olivieri è stato premiato nel 2010 con l’European design award con Spamghetto (immagine), una carta da parati con un software generativo a partire dallo spam.
Ci sono, soprattutto negli States, diverse start-up che si occupano del design e della realizzazione di questi oggetti hi-tech personalizzati, soprattutto dalle parti dei “sobborghi” del MIT, le chiamano Fab Lab queste moderne, e per certi versi veramente magiche, fabbriche. E’ iniziata l’alba della Produzione 2.0 Il modello T di Ford ha fatto il suo tempo

Una di queste è la Nervous , start-up fondata da due Jessica Rosenkrantz e Jesse Louis-Rosenberg, architetto e biologa la prima, matematico il secondo; hanno miscelato le loro competenze studiando le strutture naturali e implementando gli algoritmi per generare gli stessi.

Siamo ancora un po’ lontani con i tempi, ma un giorno avremo la casa piena di oggetti personalizzati, la nostra casa comincerà a somigliare sempre più ad una gigantesca stanzetta dei bambini. Il che non è propriamente un male. Insomma, siamo all’alba della mass customization: la custumizzazione e personalizzazione di ogni prodotto in copia unica, solo per l’acquirente.

Henry Ford sei tramontato

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.