Un rapido sguardo alla mappa mondiale dei social network con qualche sorpresa e molte certezze

Vincos.it ha recentemente aggiornato la sua mappa delle reti sociali, un tipo di indagine cui tiene tanto. E ne viene fuori un quadro sfaccettato, ma non proprio del tutto inaspettato.
Facebook che passione!!
Facebook domina su una percentuale altissima delle nazioni investigate dalla ricerca Vincos, stiamo parlando dell’ordine di 111 su 131, un trend in crescita rispetto allo scorso anno, nonostante le polemiche e nonostante il tentativo di alcuni teorici della rete di mettere il social di Zuckerberg in “cattiva luce”.
La classifica più scontata è quella Usa che vede: Facebook, MySpace e Twitter.
Qualche sorpresina viene dal Regno Unito che vede Bebo, un social sull’orlo del fallimento, dietro Facebook ma davanti a MySpace.
Il social cinese QQ è inattabile nella terra dei mandarini, ma anche i paesi d’oltrecortina sono ostici per FB.
Nella Russia di Putin primeggia VKontakte ma, nella terra degli zar, sorprende un po’ il 3° posto di livejournal, una piattaforma di blog modello blogger o wordpress.

In Italia dopo Facebook non troviamo MySpace o Twitter bensì Netlong; anche qui una mezza sorpresa non trovate? Al terzo posto, anche qui un po’ a sorpresa, voilà Badoo..
In Francia dopo FB troviamo il prodotto MySpace transalpino, un social che si chiama Skyrock.
Facebook in tutto il mondo ha scalzato o sta scalzando rivali storici e territoriali.
E’ successo nelle Filippine, ormai un’ex fortezza per Friendster, uno dei primissimi social, o come l’area portoghese, incluso il Brasile, con Hi5.
Oppure come Lituania e Taiwan, laddove Facebook ha preso il posto di hanno One e Wretch, che avevano fatto il bello ed il cattivo tempo, ovviamente prima del ciclone Facebook.

In Canada resiste bene un sito/sociale che sembra appartenere al periodo Giurassico del web, ma invece trattasi di un social nato nel 2002: Flickr.

Le classifiche e le graduatorie sono state elaborate tenendo conto dei dati di Google Trends e di Alexa, due piattaforme di assoluto rilievo per specifici livelli del web.

Chissà come s’è piazzato il social tutto italiano Freebar?

Ultima nota, cresce un po’ ovunque il social network che mette in contatto i professionisti, ma siamo ancora in un livello quasi di nicchia, LinkedIn.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp