Quale programma di affiliazione scegliere?

Questa è la domanda che si pongono la maggioranza dei blogger quando devono inserire la pubblicità sui loro siti. Non è una domanda a risposta banale perchè, come tutti sanno, esistono numerose possibilità di affiliazione e numerose società che accorpano nella loro offerta numerosi programmi di affiliazione.

La scelta, quindi, è vasta, ci sono molte opportunità e per tutti i settori. Ma più diventa vasta e più diventa difficile.

Non tutti programmi di affilizione vanno bene per un sito e la decisione deve essere presa bene per poter ottimizzare la redemption. Se un web master costruisce un sito, un portale o un blog per guadagnare allora deve investire un po’ di tempo nella ricerca e soprattutto nello studio dei programmi di affiliazione.

Online si trovano anche numerosi siti che presentano i vari programmi e vi sono anche siti dove sono spiegate le tecniche per ottimizzare una campagna di affiliazione. Ma oggi con questo post voglio darvi una strategia per ottimizzare la scelta dei programmi di affiliazione.

Insomma vediamo quale programma di affiliazione scegliere:

  • Analisi del proprio sito.
    Quando si inserisce una pubblicità sul proprio sito, per ottimizzare la redemption, è necessario che la pubblicità sia a tema e dia una soluzione ad una possibile esigenza del target dei visitatori. Più è a tema e maggiore è la possibilità di ricevere click o lead. Inoltre, è fondamentale capire anche il perchè il visitatore atterra sul siti e come ci arriva. Questa informazione è utile per la posizione dei banner.
  • Portali pieni di programmi di affiliazione.
    Esistono vari portali di aziende specializzate in advertising che propongono una scelta enorme di programmi di affiliazione. Quando si vuole aderire ad un programma non fermarsi alla prima società ma conviene farsi una bella cultura di quello che il mercato offre in questo momento. Un sito dove spesso si trovano sia le società di affiliazione che le recensioni ai programmi di affiliazione è www.alverde.net, che io vi sonsiglio caldamente.
  • PPC, PPL, PPS, …. 
    Sulla scelta sul programma dipende anche la modalità di pagamento, se PPC ( Pay per click), se PPL ( Pay per lead ), se PPS ( pay per Sale), se PPI ( Pay per impressions), ecc…. Qual è la migliore? quale fornisce maggiore garanzie di guadagno?
    Dipende, da molti fattori. Innanzitutto dipende dal sito e dai suoi visitatori, da quanti ne sono, quanto sono fidelizzati, e quanto sono attivi sul sito. In base a quasti parametri va fatta la scelta.
    Per chi ha un blog e si concentra soprattutto sull’aumentare il numero dei visitatori, io consiglio il PPC o il PPL.
    Il PPS è eccellente a patto che il sito è particolarmente concentrato a scrivere recensioni per prodotti e gli utenti che atterrano su di esso sono interessati commercialmente a quei prodotti, solo in questo caso il PPS può essere davvero valido.
    Il PPI in genere lo sconsiglio, uno perchè viene pagato davvero poco, due perchè sono rari e raramente si trovano del proprio settore.
  • Scelta del programma in base all’ ECPM.
    Questo parametro che misura la redemption economica potrebbe essere molto utile, e molte aziende lo rendono pubblico. Bisogna solo saperlo leggere correttemente. Quel valore è attendibile a patto che si basa su statistiche di numerosi siti, e non di 1 o 2, si basa su statistiche di siti dello stesso settore, si basa inoltre su un tempo sufficientemente lungo e su un numero di impression sufficientemente grande.
  • Posizione dei banner o dei link.
    Questa parte è quella che reputo davvero fondamentale. Non esiste una vera e propria regola sul dove inserire il banner pubblicitari affinchè vengano letti e soprattutto cliccati. Bisogna tener conto che gli utenti, soprattutti quelli fidelizzati, non sono attratti dalle pubblicità che sono sempre nello stesso posto, tendono a filtrare quella parte, e quindi è come se non esistesse. Se inserite banner testuali ( stile adsense per capirci) può essere utile inseririli all’interno del testo o in una parte dove è presente l’operazione che l’utente è chiamato fare.
  • Sperimenta, prova, cambia.
    L’unico vero modo per capire quale programma di affiliazione rende di più è fare dei test di un mese. Si prova un programma che soddisfa le nostre valutazioni e si segnano i risultati dopo un mese, poi se ne prova un altro e così via finchè non trovate quello che davvero vi permette di convertire le vostre visite al meglio.
    Anche per la posizione il test è fondamentale. Per i blog, esistono tamplate che monetizzano meglio di altri. Per una questione di immagine, di colori, di posizioni, ecc…
  • Attenzione a chi paga e quando.
    Oltre a scegliere il programma di affiliazione giusto, bisogna anche valutare attentamente l’azienda di advertising quando paga e se paga davvero. Ahimè è successo spesso che programmi di affiliazione non hanno pagato per qualche clausola assurda.
    Comuqnue leggete sempre prima il contratto e le clausole riguardanti, i pagamenti, le regole di pubblicazione dei banner, e le soglie minime per ricevere il pagamento.

Con questi semplici ed efficaci consigli, mi auguro di avervi aiutato nella scelta del programma di affiliazione da inserire sul vostro sito.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp