Per diventare come Mark Zuckerberg bisogna studiare

Cos’hanno in comune Jonathan Abrams e Brad Fitzpatrick?
E ancora quale relazione esiste tra Steve Chen, Jawed Karim e Chad Hurley con Chris De Wolf e Tom Anderson?
E cosa c’entrano Niklas Zennstrom e Janus Friis con Jack Dorsey ed Evan Williams?

Qualcuno potrebbe aver intuito qualcosa, ma per fugare ogni dubbio vi dirò che tutte queste persone hanno altresì molto in comune con Bill Gates e Paul Allen, con Steve Jobs e Steve Wozniack, con Larry Page e Sergey Brin, con David Filo e Jerry Yang, con Jeff Bezos e Matt Mullenweg, con  Michael e Xochi Birch, con Philip Rosendale e Reid Hoffman.

Ebbene tutte queste persone sono state, per certi versi lo sono ancora, dei nerd.
I brufolosi primi della classe, occhialuti, magrolini, con l’apparecchio per i denti che i film americani ci hanno consegnato, quelli che non avevano successo con le donne, quelli che più, che a Arthur Fonzarelli, somigliavano a Richie Cunningham.
Insomma avete capito.

Queste persone hanno in comune la precocità nell’intraprendere un progetto o fondare una azienda, ma sono tutte, indistintamente, persone intelligentissime, alcune erano svogliate a scuola ma nessuno si sogna di dare del tardo a Steve Jobs o a Bill Gates.
L’idolo dei teen Mark Zuckerberg ha ricevuto diversi premi quando era al liceo, e Jeff Bezos fu premiato come miglior studente d’ingegneria dell’anno. Una percentuale elevatissima di loro ha un dottorato in Computer Science e similari. Insomma, bisogna impegnarsi, costruirsi le conoscenze e avere vision futura.

La storiella del “tonto” che con una idea sfonda non sembra valere con il mondo del web. Ma vediamo un po’, per i precisetti, in dettaglio. Metterò nome, società/servizio, anno di fondazione, età anagrafica.

  • Jonathan Abrams – Friendster (uno dei primi social veramente globali) – 2002 – 30 anni.
  • Brad Fitzpatrick – Live Journal – 1999 – 19 anni.
  • Mark Zuckerberg – Facebook – 2004 – 20 anni.
  • Steve Chen – Youtube – 2005 – 27 anni.
  • Jawed Karim – Youtube – 2005 – 26 anni.
  • Chad Hurley – Youtube – 2005 – 29 anni.
  • Matt Mullenweg – WordPress – 2003 – 19 anni.
  • Chris De Wolf – Myspace – 2003 – 37 anni.
  • Tom Anderson – Myspace – 2003 – 33 anni.
  • Evan Williams – Blogspot – 1999 – 27 anni.
  • Jack Dorsey – Twitter – 2006 – 30 anni
  • Evan Williams –Twitter, lo stesso di Blogspot – 34 anni.
  • Niklas Zennstroem – Skype – 2002 – 36 anni.
  • Janus Friis – Skipe – 2002 – 26 anni.
  • Jeff Bezos – Amazon – 1994 – 30 anni.
  • David Filo – Yahoo! – 1994 – 28 anni.
  • Jerry Yang – Yahoo! – 1994 – 26 anni.
  • Larry Page – Google – 1998 – 25 anni.
  • Sergey Brin – Google – 1998 – 25 anni.
  • Bill Gates – Microsoft – 1975 – 20 anni.
  • Paul Allen – Microsoft – 1975 – 22 anni.
  • Steve Jobs – Apple – 1976 – 21 anni.
  • Steve Wozniack – Apple – 1976 – 26 anni.
  • Michael Birch – Bebo, fondato insieme alla moglie – 2005 – 35 anni.
  • Philip Rosendale – Second Life – 2003 – 35 anni.
  • Reid Hoffman – LinkedIn – 2003 – 36 anni.

 

Giovani, meno che 25enni, erano anche gli sviluppatori di PayPal, come giovani sono gli sviluppatori di Jimdo, una piattaforma per blog gratis che sta incontrando un certo successo. E chissà quanti me ne sono dimenticati. Questo post deve tanta parte a:

  • Jimmy Wales – Wikipedia – 2001 – 35 anni.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp