Larry Ellison è l’Ad più pagato degli ultimi 10 anni, uno spot vivente, insieme a Steve Jobs ed Obama, del Sogno Americano

Larry Ellison è l’Ad più pagato degli ultimi 10 anni, uno spot vivente, insieme a Steve Jobs ed Obama, del Sogno AmericanoLarry Ellison sul tetto del mondo. Lo è già stato a Febbraio direte voi, quando, con il suo trimarano USA 17 di BMW Oracle Racing, ha riportato negli States la Coppa America di Vela, usurpata prima dai neozelandesi di Russell Coutts e successivamente dagli svizzeri di Alinghi.
In tutte queste vittorie, comprese quella di Bmw Oracle c’è lo zampino e la griffe di Russell Coutts.
Larry Ellison risulta essere l’Ad (l’amministratore delegato) più pagato del mondo negli ultimi 10 anni, ma questo non gli ha impedito di tirare all’occorrenza le vele spalla a spalla e gomito a gomito con l’ultimo dei mozzi.
Larry Ellison, la cui storia andrebbe raccontata, ideatore e padrone di Oracle, con 1,84 miliardi di dollari è in testa alla classifica degli amministratori delegati di aziende quotate in Borsa più pagati degli ultimi dieci anni.
Ellison precede nella classifica Barry Diller di Iac/InterActive e Expedia.com, un sito di viaggi. Barry ha totalizzato 1,14 miliardi di dollari. Ray Irani, Ad di Occidental Petroleum, è terzo con 857 milioni di dollari. Quarto Steve Jobs con 749 milioni di dollari. Ellison e Jobs sono, del quartetto, nettamente i più conosciuti, ed hanno dei punti in contatto. E non solo perché entrambi hanno fatto soldi a palate con l’informatica, quanto perché entrambi sono stati dati in adozione ed in pratica sono stati cresciuti non dai genitori, nel caso di Ellison ha saputo l’identità della madre quando lui aveva 48 anni. Il padre è ancora sconosciuto.
Quinto si piazza Richard Fairbank di Capital One Financial che precede Angelo Mozilo, ex amministratore delegato di Countrywide Financial. E via via Eugene Isenberg, di Nabors Industries, Terry Semel, di Yahoo!, Henry Silverman di Cedant e William McGuire, di UnitedHealth Group. Questa la Top 10.
Subito dopo, undicesimo, ecco comparire Richard Fuld, l’ex amministratore delegato di Lehman Brothers, con i suoi 457 milioni di dollari.
Da una parte Ellison e dall’altra Fuld. Da un lato il sogno americano della creatività e del lavoro come riscatto e miracolo sociale; per un altro verso un rappresentate dell’avidità che quel sogno sta spezzando.

Larry Ellison e Steve Jobs sono due spot viventi del sogno americano, come Obama.

Ma forse Fuld è più rappresentativo di cosa oggi sia l’America.

One Response

  1. salvatore ciasullo 24 Agosto 2010

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.