Link Building! la posizione dei link è fondamentale.

Quando un SEO, dopo aver ottimizzato le pagine web inizia a progettare la sua strategia di link building deve considerare e studiare molti fattori, come i post da spingere, la matrice di link interna, i siti sui quali acquistare link e pubblicità, gli articoli utili a ricevere BL spontanei, ecc…

Spesso, comunque si sottovaluta la posizione dei link nelle pagine. Anche questo paramentro va ottimizzato per migliorare la posizione sui motori di ricerca.

La posizione, infatti, nella maggioranza dei casi, secondo l’algoritmo di Google, determina anche la pertinenza e il tema del link, quindi fondamentale per il passaggio di trustrank.

Ma procediamo con ordine andando ad analizzare i punti principali da tenere  in considerazione quando e dove si può scegliere la posiziona del BL ricevuto:

  1. Mai nelle liste di link. Questa considerazione penso la sappiano tutti i SEO bravi. Quando inseriamo un link in una lista, Google la reputa un lista di link e quindi poco pertinenti e soprattutto sente odore di compravedita di link e “spinte” non proprio spontanee. Quindi un BL nel blogroll dei blog non è così importante quando si crede.
  2. Nei blog preferire il BL nelle orime 5 righe del post. Io preferisco link da post di un blog a pagina interna o post di un altro sito o blog. Se poi a pubblicare il link è un blog conviene inserire il link nelle prime 5 righe in maniera da averlo in prima pagina per qualche tempo.
  3. Importante considerare le parole che sono intorno al link. Google, nella continua lotta a chi cerca di falsare il normale proliferare dei BL, da un punteggio al tema e alla pertinenze del sito. Quando Google trova un link, per stabilire se è a tema o se è da considerare pertinente, analizza le frasi che sono intorno al link. Se trova altri link, allora il punteggio è basso, se trova invece testo a tema allora, molto probabilmente il punteggio è alto.
  4. Il BL meglio se in un articolo. I BL che hanno maggiore valore, per il passaggio di Trust rank, sono quelli spontanei. E cosa c’è di meglio per far sembrare spontaneo un BL se non inserirlo in un post di un sito e che linka ad un’altra pagina interna?
  5. Il BL non deve essere presente in tutte le pagine del sito. Un errore presente in molte azioni di Link building, è quello di inserire i BL in tutte le pagine di un sito. Quando Google nota questa operazione sente puzza di BL non spontaneo e quindi non lo considera importante.

Queste sono le cose da tenere a mente quando si analizza la posizione dei BL, durante un’operazione di link building.

Un Commento a “Link Building! la posizione dei link è fondamentale.”

  • LoZio says:

    Molte grazie per l’articolo! Riassume in modo preciso e conciso le nozioni principali attorno al placement di un link. Anche io nella mia esperienza di acquisto link (ebbene sì, lo ammetto 😉 ) ho cercato sempre di posizionarli al meglio. Per essere un processo davvero naturale, però, anche i link nel footer o nel blogroll servono, se no penso che anche a Google qualche sospetto venga (come quando si acquistano solo PageRank alti). Io ho trovato una piattaforma che nel trovare un buon mix di posizionamento mi ha molto aiutato. Uso, infatti, teliad e devo dire che per ora ho trovato sempre degli ottimi compromessi tra link nel contenuto e posizionamenti meno nobili e questo fa la differenza per una struttura di link naturale.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp