Lavorare con l’iPad si può?

Ormai moltissimi esperti di tecnologia vedono l’iPad come soluzione che negli anni diventerà uno standard non solo come strumento di navigazione e relax, ma anche adatto per lavorare.

Molti parlano dell’utilizzo del tuchscreen e della Tablet portabile come uno standard che pian piano tutte le case costruttici di notebook dovranno adottare, anche per lavoro.

Si prevede, inoltre, che le funzioni di movimento ed interazione sulle Tablet, saranno sempre più veloci, performanti e che permetteranno agli utenti di lavorare come se stessero in ufficio, con una totale portabilità e connettività.

Ma sarà davvero così? Si potrà mai lavorare con l’iPad?

Alcuni futurologhi della tecnologia pensano di si.

Io invece, un po’ controcorrente, me ne rendo conto, non penso proprio che verrà sostituito il computer o il notebook per lavoro, sia per la velocità della tecnologia, sia per la velocità di utilizzo della stessa. Infatti:

  • Una cosa è scrivere su una tastiera a dimensioni normali e un’altra è scrivere su una tastiera tuchscreen a dimensioni ridotte. Per chi nel proprio lavoro ha la necessità di scrivere molto, la velocità e la comodità fanno davvero la differenza.
  • I programmi più tecnici di lavoro, che non siano il Word o similari, come i quelli di creazione di immagini e grafica, editing video, software di calcolo, ecc…, necessitano di una potenza dell’hardware sempre maggiore. Questa esigenza poco si sposa con la portabilità e leggerezza dei Tablet.
  • Il multitasking è fondamentale quando si lavora, ora mentre scrivo questo post, sono aperti operazioni diverse ( posta elettronica, vari browser con varie pagine, un programma di fotoritocco, un programma di gestione FTP, fogli di lavoro come word ed excell), cosa attualmente impensabile con un iPad.

Oggi l’iPad è fornito di programmi di base per il lavoro, certo adatti ad un lavoro d’ufficio che ha come prerogativa tecnica solo il collegamento ad internet, un’agenda, posta elettronica, e un foglio di lavoro per appunti. Ad esempio si possono trovare su un iPad:

  • iWorks. Permette di creare documenti di testo, fogli di lavoro e presentazioni.
  • Evernote. Per poter prendere appunti su qualsiasi cosa, in formato testo, foto, audio e video.
  • Goodreader. Un lettore universale di file pdf, word, presentazioni, audio e video.
  • Things. Uno dei tanti software che gestiscono le cose da fare.
  • PrintCentral. Applicazione che permette di visualizzare, archiviare e stampare contenuti di qualsiasi tipo.

Ottimi software, non c’è che dire, peccato però che non si discosta molto da quello che può fare un blackbarry.

Penso che prima che l’iPad possa diventare uno strumento di lavoro passerà ancora molto tempo e molte generazioni di Tablet, per ora la migliore soluzione resta un bel notebook.

Per il divertimento, la connettività e il relax, però, l’iPad non ha rivali!

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp