Mark Zuckerberg è un rettiliano mutaforma?

Mark Zuckerberg è un rettiliano? Il faccione sorridente del ragazzo che ha pensato il social blu (per alcuni molto più eccitante della pillola blu) compare sulla copertina di Times come uomo dell’anno. Mark Zuckerberg uomo dell’anno 2010, preferito a tanti altri, anche a Julian Assange. I teorici del complotto e del controllo totale si sono già messi all’opera. Entrambi ex hacker, uno è considerato alla stregua di un pericoloso eversore (Julian Assange), l’altro invece un eroe. Per la verità la foto in copertina al Times ha fatto la fortuna di detti teorici della cospirazione e dell’ufologia vedendo nel ragazzo un rettiliano. Per chi è ancora a digiuno della teoria rettiliana diciamo brevemente che trattasi di una teoria secondo la quale degli esseri di forma rettiliana (immaginate un coccodrillo bipede), provenienti dalla costellazione di Alpha Draconis avrebbero, nella notte dei tempi, incrociato il loro Dna con quello degli esseri umani già presenti sulla terra: l’ibrido risultante, i rettiliani, avrebbero aspetto umano con una ghiottoneria: amano bere il sangue umano, serve per la loro sopravvivenza. E sono i padroni del mondo. A dar credito a questa teoria, rettiliani sarebbero stati tutti i regnanti del mondo, dai re sumeri e dai Faraoni per arrivare alla Casa d’Inghilterra (anche la Regina e William) e alla Casa Bianca (i Bush per esempio) passando per i carolingi e per gli asburgo.
Rettiliani sarebbero anche magnati dell’industria e banchieri (i Rockfeller e i Rothschild). Lo scopo di questi rettiliani? Il controllo, da parte di una ristretta elite, del mondo. Inutile dire che i teorici di queste teorie vedono come il fumo negli occhi questi esseri. Quindi c’è qualcuno altro, altre ai soci che Zuckerberg avrebbe escluso dal progetto Facebook (sembra che in ogni grande impresa ci sia sempre qualche escluso e qualcuno che ottiene il placet dei dominatori. Inutile dire che tutto questo, azioni umane, molto umane, favorisce ulteriormente i complottisti), che non ama Mark Zuckerberg. A completare il tutto c’è poi la nuova applicazione (face recognition) di tagging automatico di Facebook, per molti è il primo passo verso il Grande Fratello, quello di 1984, non quello dei rinco di mezzo mondo.
Comunque, la domanda di fine anno è: “Mark Zuckerberg è un rettiliano mutaforma (mi sono dimenticato di dire che questi rettiliani hanno la capacità di cambiare forma e di rendere le pupille degli occhi rosse e verticali)? I genealogisti complottisti staranno già all’opera nel trovare qualche lontana parentela con le famiglie importanti già citate. E’ stato anche creato qualche gruppo Facebook contenente le parole Zuckerberg-Rettiliano…

P.S. Obama e Bush avrebbero degli antenati in comune. E voi? Chi di voi è cugino di 40esimo grado con William Windsor d’Inghilterra?

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp