Archivi per la categoria ‘Marketing creativo’

Il marketing del 21° secolo si chiama Marketing laterale

Le stategie di marketing tradizionale potrebbero non essere più sufficienti per gestire un mercato sempre più spietatamente competitivo, ipersegmnetato e mutevole.

Di fronte ad un consumatore selettivo, smaliziato, e bombardato da messaggi promozionali le stategie di marketing vecchia maniera potrebbero risultare non solo inadeguate ma finanche controproducenti.

Le parole chiave, invece, che mancano oggi nel marketing sono originalità e creatività. Non pensare più al mercato con regole rigide e strutturate. Mercati definiti su ipotesi rigide che permettono la creazione di innovazioni solamente relegate alla creazione di nuove sottocategorie e segmentazioni, riducendo sempre più i business annessi. Sono necessarie delle strategie innovative che vanno oltre la tragettizzazione rigida e che creano mercati trasversali.

Per operare questo cambiamento nel marketing sono necessarie nuove domande e nuove ipotesi per definire un mercato.

Ma come è possibile trovare idee nuove e dirompenti che sfondino nel mercato?

Il Marketing Laterale è la risposta. Il marketing laterale prende spunto dalle tecniche di “Pensiero laterale” del grande formatore Edward De Bono. Leggi il resto di questo articolo »

Marketing creativo. La creazione delle barrette ai cereali

Fino a qualche anno fa il mercato dei cereali era governato da troppi competitor che hanno segmentato il mercato e ormai raccoglievano la totalità delle vendite. Spazio per l’entrata di altri competitor non ce n’era.

Utilizzare la classica strategia di marketing tradizionale della differenziazione o qualche altra innovazione marketing per segmentare ulteriormente o creare sottocategorie di mercato, non avrebbe prodotto risultati interessanti.

Un’azienda ( Hero) che produceva prodotti alimentari, ma ancora non presente nel mercato dei cereali, scoraggiata dalla presenza di tutti i competitor non sapeva come proporre i suoi prodotti. Si è rivolta ad un esperto di marketing che ha stravolto le regole di quel mercato cambiando il target e i momenti nei quali i cereali possono essere consumati.

La riflessione è stata fatta mettendo in discussione l’ipotesi che i cereali possono essere consumati solo a colazione la mattina. Date le loro caratteristiche alimentari e le loro peculiarità nutritive i cereali sarebbero potuti andare bene anche come snack, o per fare colazione il pomeriggio, o da portare quando si è fuori casa e si ha fame, ecc… Leggi il resto di questo articolo »

Marketing al femminile. Una libreria per donne e tanto altro!

Quando si parla di marketing si pensa sempre a studi cervellotici, tanta ricerca di mercato, analisi dei concorrenti e tanto altro ma raramente si pensa che il vero marketing è fatto da scelte creative.

A Milano è partito da poco un progetto di uno shop che nasce dall’idea di una libreria solo per donne e che all’interno presenta oltre ai libri anche la vendita di quello che le donne cercano quando fanno shopping, fino ad una tea room dove rilassarsi e degustare una bibita, un te o una cioccolata.

In questo store, i prodotti proposti sono tanti e molto ben selezionati con un occhio alla moda del momento e un occhio al prezzo, che nella maggioranza dei pezzi è contenuto, per sfruttare l’onda d’acquisto dell’oggettino per il piacere del momento o per fare quei piccoli regali per ogni occasione.

I punto di forza di questo concept store sono gli oltre 100 marchi e gli oltre 6000 prodotti diversi. Leggi il resto di questo articolo »

Se vuoi eccellere nel Web 2.0 devi essere stupido, almeno un po’. Parola di kevin Roberts

In un precedente post abbiamo sottolineato come il 2010 potrebbe essere l’anno del definitivo lancio dell’ebook, più di tutti se lo augura, per ovvi motivi, Jeff Bezos, Ceo di Amazon che in origine si chiamava Cadabra, senza l’abra di abracadabra, il quale, dopo aver rivoluzionato il mondo delle librerie, e non solo, punta a ridefinire in modo drastico e rivoluzionario, dopo oltre 500 anni, il concetto fisico di libro.
Staremo a vedere, di sicuro l’editoria è in fermento con la nascita di siti e società che offrono un servizio di book on demand, siti e società come il miolibro e boopen.
L’editoria classica deve cominciare a pensare in modo radicalmente diverse se non vuole cedere quote di mercato, che poi significa, stante la situazione e i competitors in gara, chiusura o assorbimento da parte di un gruppo editoriale più grande. La rete e le sue potenzialità stanno scatenando la creatività anche degli autori, sempre più decisi a sfruttare la tempesta perfetta della connettività, ma altresì attenti a non svendere troppo il frutto della loro immaginazione; immaginazione che spesso e volentieri fa la differenza, in un romanzo come nell’intraprendere con successo un’attività commerciale.
Un americano, tal Mark Stewart, aspirante autore, dopo i classici rifiuti, -cosa abbastanza usuale, basti pensare che almeno una quindicina di lungimiranti editori Leggi il resto di questo articolo »

Marketing creativo. Affitta un orto!

Se ereditassi un terreno alla periferia di Milano, non edificabile, di oltre 17.000 metri quadri cosa ne faresti? Riusciresti a monetizzare quella risorsa?

Un architetto di Milano ci è riuscito. Il sig. Claudio Cristofani, ha diviso il terreno, vi ha costruito ben 130 orti di 75 metri quadri l’uno e li ha messi in affitto per una cifra irrisoria di 360,00€ l’anno regalando anche una cassetta degli attrezzi per il giardinaggio. Un business potenziale di ben 46.800,00€ l’anno. Niente male per un terreno che resterebbe, nella maggioranza dei casi fermo, incolto e senza ricavarne nulla.

Prima di lui gli orti a Milano erano gestiti solo dall’amministrazione comunale che li dava in gestione agli anziani a basso reddito. Ma moltissime altre persone, che non avevano i requisiti, vanno alla ricerca di un pezzetto di verde da poter coltivare. L’architetto ha percepito l’esigenza e ha trovato una soluzione, alla portata di tutti, che gli permette di monetizzare la sua risorsa.

Questo è marketing creativo perchè ha camb Leggi il resto di questo articolo »

Come si sta evolvendo il marketing?

Diamo una risposta alla domanda che si pongono periodicamente tutti gli esperti di marketing e chi si occupa del lancio e della commercializzazione dei prodotti in Italia. Ovviamente, non sarò esaustivo sull’argomento che merita più che un post un intero ebook, ma sarò particolarmente preciso e soprattutto l’obiettivo sarà quello di capire come sfruttare i cambiamenti in atto nel mondo dei mercati e conseguentemente nel mondo del marketing.

Per rispondere correttamente a questa domanda vediamo come si stanno evolvendo i mercati e come stanno cambiando le dinamiche della competizione tra le aziende:

1) Aumento consistente dei prodotti confezionati nella grande distribuzione. Fino a 20/30 anni fa la distribuzione sia alimentare che di altri prodotti era frammentata tra tantissimi negozi che erano specializzati nella vendita di una tipologia ben precisa di prodotti. Oggi, da orma più di una ventina di anni in Italia la maggioranza della vendita di prodotti di consumo è concentrata nella grande distribuzione. Nascono come funghi, enormi del resto, i centri commerciali, i quali risquotono anche grande interesse da parte del consumatore. Per i prodotti alimentari, poi, c’è da fare un discorso riguardante i cibi preconfezionati. Prima i cibi venivano vendutio soprattutto freschi e sfusi dai dettaglianti, oggi anche i prodotti freschi e freschissimi sono vendutio dalla grande distribuzione. Leggi il resto di questo articolo »

Marketing creativo. Vendere una casa per 50 dollari

Parte oggi una categoria nuova, quella del marketing creativo. Spesso mi capita di leggere di storie di persone che attraverso soluzioni veramente molto creative hanno realizzato eccellenti guadagni. Per me, anche se molti di questi personaggi non se ne rendono neanche conto, queste soluzioni sono vere e proprie perle di marketing.

Oggi vi racconto la storia di Tom Walters e di sua moglie che non riuscivano a vendere la propria casa e dopo numero si tentativi di cedere l’immobile attraverso agenzie e passaparola hanno deciso di prendere in mano la situazione.

La casa in questione, una villa da sogno nel Maryland, non si riusciva a vendere dato il grande valore e la crisi che impazza negli Stati Uniti, sia di liquidità sia per avere un mutuo. Allora la coppia americana ha avuto un’idea geniale. Ha istituito una lotteria e chi avrebbe avuto il biglietto vincente avrebbe acquistato la casa. Praticamente, porta a porta, hanno venduto biglietti del valore di 50,00$, chi avrebbe avuto il biglietto vincente poteva aggiudicarsi la casa da sogno.

Con tanta volontà ed entusiasmo sono riusciti nell’intento di vendere l’immobile e di raccogliere la somma di ben 1.000.000,00$. Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp