Google Adsense rivelerà le percentuali date agli inserzionisti

Notizia storica per tutti gli appassionati di programmi di affiliazione, e di guadagno online.

Il colosso di Mountain View ha deciso di rivelare, nell’arco del mese prossimo, le percentuali che vengono date sui click del programma Adsense.

 Questa notizia, quando si sarà effettivamente realizzata, creerà un po’ di casino in rete e penso che ci saranno fiumi e fiumi di parole sui blog del settore.

Ma cosa è successo? Perchè Google Adsense rivelerà queste percentuali?

L’autority Italiana ha aperto l’estate scorsa una istruttoria contro Google, dopo una denuncia della Fieg ( Federazione Italiana Editori Giornali), per accertarsi che del comportamento di Google su due argomenti:
1) Gestione dei siti su Google News;
2) Gestione delle inserzioni e dei pagamenti di Adsense.

1) La Fieg accusa Google di non comportarsi equamente tra i siti che hanno deciso di stare su google news e quelli che hanno deciso di non esserci. Nell’accusa si ipotizzava penalizzazioni nelle SERP per i siti non presenti in Google News.

2)La richiesta di comunicare le percentuali sui guadagni adsense date agli affiliati è un argomento molto caldo e molto sentito da tantissimi blogger. Infatti il sistema Adwords/Adsense è stato sempre al centro di mille discussioni tra le possibili percentuali che Adsense dava ai propri affiliati. Qualcuno, leggendo post vecchi anche di qualche anno, ha ipotizzato che da il 30%, altri pensano che non arrivi al 20%, ecc… Certo che molti di noi non vedono l’ora di connoscere questa informazione. Sicuramente resta uno dei migliori programmi di affiliazione esistenti oggi in Italia.

Chissà come andrà a finire.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp