Facebook come C.S.I ?

Facebook come C.S.I ? Una battutina, nient’altro che una battutina. Eppure ogni tanto grazie a qualche traccia, a volte labile, a volte più marcata, investigatori ed inquirenti riescono a trovare delle piste mica da ridere.
Già, perché se da un lato la rete ha favorito, suo malgrado perché la rete è “neutrale”, i network della criminalità, per un altro verso i giovanissimi non resistono alla parolina magica della loro esistenza: sharing.
Ed allora ecco che a volte gli stessi postano dei commenti, delle foto etc…
E’ successo a undici minorenni dalla mano facile, nell’imbrattare i muri, e dal tasto volante, nel commentare le loro “imprese”.
Le forze dell’ordine di Uboldo (Varese) li hanno pescati proprio seguendo le loro “conversazioni” su Facebook. Da qualche mese i giovani tappezzavano gli edifici del paese con la scritta Re Crew e con le loro tag, le firme nel gergo dei writer.
Facebook potrebbe essere altresì la chiave di volta per aiutare gli inquirenti nell’individuazione dell’assassino di Chiara Brandonisio, una ragazza di 34 anni uccisa a sprangate giovedì mattina. Si cerca qualche post su Facebook e le indagini sembrerebbero portare a un calabrese.
Il confine tra sicurezza e privacy è molto sottile, e non è pensabile “pattugliare” Facebook o Twitter invadendo spazi personali ed intimi con lo scopo di scongiurare, eventuali, reati.
Questo non è possibile, ma può essere un aiuto a fattaccio avvenuto;  chi usa Facebook o una qualsiasi altra tecnologia informatica (bancomat, telepass, cellulari, carte di credito, etc.) lascia una traccia dietro di sé, una traccia che, se opportunamente seguita, può portare a far giustizia. Ed in alcuni casi è già tanto.
Andrebbero infine stigmatizzati comportamenti in rete orientati ad inneggiare o a fare apologia di alcuni personaggi come il ladro scalzo o baby-ladro Colton Harris Moore. Il 19enne è stato arrestato sull’isola di Eleuthera, alle Bahamas. Su Facebook contava oltre 50 mila “amici” e qualcuno ha lanciato l’idea di una nuova T-Shirt, già perché c’era in giro una T-Shirt “Vola Colton Vola”, con su scritto “Colton libero”.

Queste iniziative andrebbero stigmatizzate, ma “Internet è libertà”.  

E gli internauti i nuovi pirati

Un Commento a “Facebook come C.S.I ?”

  • Anonimo says:

    […] servono della rete e della pagina Facebook per tratteggiare i profili delle persone coinvolte nelle indagini come si faceva ieri per i tabulati telefonici e cellulari e l’altroieri con i diari personali. […]

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp