Quanto vale economicamente il rapporto con Gheddafi?

Forse la domanda più corretta serebbe stata: “Quanto vale economicamente il rapporto con Gheddafi per l’impresa Italiana?” oppure “Quanti soldi sono entrati in Italia per le umiliazioni che ha dovuto subire il popolo nelle visite di Gheddafi?”.

I giudizi dell’ultima visita del Leader Libico, nel nostro bel Paese, sono molteplici. Ma pochi hanno digerito, davvero, le bizzarre abitudini del dittatore Gheddafi. Purtroppo, i soldi, a volte giustificano anche comportamenti poco ortodossi e di un indubbio cattivo gusto. Quello che mi ha maggiormente indignato è stata la “lezione” di islam alle donne Italiane. Erano presenti un centinaio di donne portate A PAGAMENTO da un’azgenzie di modelle. La cosa buffa e divertente è che tre di loro hanno anche ammesso di essersi convertite all’islam.

Comunque, parliamo di economia. Vediamo quanto valgono economicamente gli accordi Italia – libia.

Due anni fa L’Italia e la Libia hanno firmato, a Bengasi, un trattato di amicizia che ha chiuso un lungo e difficile contenzioso coloniale, con solenni ammissioni di colpa da parte di Berlusconi ( cosa non farebbe per gli accordi economici ). Da allora la Libia è diventata uno dei mercati preferiti degli investitori delle grandi aziende italiane, dal petrolio alla ristorazione, dagli hotel ai film, dagli elicotteri alle banche. L’accordo tra i due paesi oltre che economico è di tipo sociale infatti permette all’Italia di rispedire in Libia i clandestini che vengono da quel paese.

Gheddafi e l’intera Libia ha ingenti capitali da investire all’estero e vorrebbe farlo anche in Italia. I numeri sono da capogiro. Infatti, La Libia ha circa 150 miliardi di dollari in valuta estera da investire ( 24 mila dollari per ogni cittadino Libico, noi in Italia i cittadini hanno un enorme debito procapite ). Vediamo in quali società già sono presenti capitali libici:

  • Unicredit. La Libia ha una quota del 7% del gruppo bancario Unicredit. ( 2,1 del fondo sovrano Libyan e 4,98 della banca centrale libica).
  • Mediobanca. La Libia ha annunciato di creare un fondo congiunto di 500 milioni di dollari con Mediobanca, per investire nelle imprese italiane in difficoltà
  • Enel. La libia vorrebbe partecipare alla quotazione in borsa della Enel Green Power, la parte del gruppo che si occupa di energie rinnovabili.
  • Telecom italia. La libia voleva acquistare quote dell’azienda italiana ma non hanno trovato l’accordo. Per contro la Gptitc ( Libyan Post telecomunications and Information technology) possiede il 14,8% dell’Italiana Retelit.
  • Eni. La Libia è interessata all’acquisto di quote dell’Eni, che è già molto presente nel loro Paese.
  • Fiat. nella storia la Libia ha spesso acquistato quote della Fiat attraverso la Lafico (Libyan Arab Foreign Investment Company) fino ad arrivare al 15% nel 77. Oggi detiene circa il 2%.
  • Calcio. La Lafico possiede anche il 7,5% delle azioni della Juventus. Il figlio di Gheddafi è stato nel consiglio di amministarzione della Juve, e ha giocato nel Perugia e nell’Udinese.
  • Capitalia. La Lybian Arab Foreign Bank aveva il 2,58% di Capitalia, prima della fusione con UniCredit. Geronzi disse che la Libia è stato il miglior azionista che abbia mai avuto.
  • Tessile. La Lafico ha il 21,7% del gruppo Olcese.
  • Finmeccanica. Nel 2009 è stato firmato un accordo di collaborazione tra Finmeccanica e la Libia nel settore aerospaziale, dell’elettronica, dei trasporti e dell’energia per progetti in Medio Oriente e  Africa

Esistono anche altri “affari in corso” o “affari” non andati a buon fine, ma è certo che la Libia ha investito enormi capitali nelle aziende italiane e ha intenzione di investirne tanti altri. 

Purtroppo, anche se eticamente non è bello, l’Italia politica si è abbassata, per ragioni economiche ( posti di lavoro e benessere per l’Italia) ai vizi e agli assurdi comportamenti di Gheddafi.

Un Commento a “Quanto vale economicamente il rapporto con Gheddafi?”

  • Quanto vale economicamente il rapporto con Gheddafi? | Web … : Bengasi says:

    […] See the original post here: Quanto vale economicamente il rapporto con Gheddafi? | Web … […]

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp