Valutazione sito web. Tutti i paramentri necessari

Quando si vuole vendere o acquistare un sito web già avviato bisogna innanzitutto valutarlo correttamente. Capire, numericamente, qual è il suo valore di mercato e quali sono le sue effettive potenzialità.

Non esistono metodi certificati o riconosciuti. Anche perchè non esiste un organo competente capace di dare dei parametri numerici e delle formule di calcolo precise.

Esistono molti siti che hanno un piccolo tool che fa la valutazione dei siti web in maniera automatica. Io ne ho utilizzati diversi e sono davvero di bassa qualità e penso non tengano in considerazione di informazioni preziose, come quelle realtive alla potenzialità economica del sito e dei suoi effettivi guadagni.

Io, da un anno e mezzo, sto lavorando alla creazione di un modello per la valutazione di un sito web ben avviato. Penso che quando sarò pronto pubblicherò, per i lettori di Puntoblog un ebook a riguardo.

In questo post voglio presentare i parametri necessari alla valutazione di un sito web avviato:

I parametri di valutazione sono di 4 tipologie: Struttura, Popolarità, Guadagni e spese, Sviluppo

PARAMETRI DI STRUTTURA

  1. Come è stato realizzato il sito.
    Se il sito è stato realizzato con un CMS (Joomla, Drupal, ecc…) o programmato da zero, o se è realizzato in Flash. Se è un blog quale piattaforma utilizza ( WP, Blogspot, ecc…). In base a come è stato realizzato, generalmente si possono impotizzare i costi e le possibilità di sviluppo ulteriore.
  2. Ottimizzazione SEO on the page.
    Quanto il sito è stato ottimizzato per i motori di ricerca. Se ha l’url rewriting, se sono stati impostati correttamente gli H, il testo se è originale e ben scritto, la pesantezza delle immagini e delle pagine, ecc…
  3. Tipologia di sito (statico, dinamico, aggiornabile dagli utenti, ecc…).
    Un sito dinamico, cioè aggiornabile da pannello di controllo, è diverso da uno statico che per essere aggiornato o modificato necessita dell’intervento di un programmatore web.

PARAMETRI DI POPOLARITA’

  1. Nome del dominio.
    Importante conoscere oltre alle potenzialità intrinseche nel nome, come key importanti su google, anche l’età del domino e se è un brand, cioè un marchio conosciuto online.
  2. Età del sito
    L’età del sito, che potrebbe essere diversa dall’età del dominio, è fondamantale per una coretta valutazione di un sito web perchè è uno dei parametri importanti agli occhi di Google.
  3. Statistiche.
    Questo è uno dei pochi parametri che tutti prendono in considerazione nella valutazione economica di un sito web. Anche se molto comune, raramente le persone sanno leggere correttamente un modulo statistiche e soprattutto raramente riescono leggere tutte le informazioni che sono implicite nei numeri rappresentati. In genere, con un’attenta analisi delle statistiche, si possono conoscere con ottima approssimazione le potenzialità di crescita del sito in questione.
    Attenzione a valutare correttamente i trend di crescita o di calo.
  4. Motori di ricerca.
    Come è posizionato sui motori di ricerca è uno dei parametri che io valuto di più. Secondo me, per la maggioranza dei siti, le visite dai motori di ricerca hanno valore doppio se non triplo rispetto a tutte le altre.
  5. Link popularity.
    Per link popularity intendo il numero di link che puntano al sito da analizzare. Di tutti i tipi, dai link nelle recensioni, ai link ni blogroll, ai link nei commenti dei blog, a quelli nelle firme dei forum, fino a quelli inseriti nei social network. Un’analisi molto più approfondita, li dove fosse necessario, dovrà dividere le tipologie di link per valore e peso.
  6. Social network
    Questo parametro, importante negli ultimi anni, deve misurare quanto sono stati sfruttati i social per rendere famoso il sito in rete. Se ha una pagina facebook (quanto amici o fan), se ha un account twitter (quanti followers), un canale youtube (quanti video e quante visualizzazioni), e soprattutto quante visite concrete portano al sito da valutare.
  7. Numero iscritti.
    Per un sito che permette le iscrizioni, è fondamentale capire quanti iscritti ci sono e perchè gli utenti si sono iscritti. Questo parametro è fondamentale per capire quanto un sito è seguito e che potenzialità ha per la pubblicità online o per spingere un servizio/prodotto del sito stesso.
  8. Brand.
    Questo parametro, che reputo di complicatissima valutazione, misura quanto è famoso il nome del sito e quali sono le emozioni e i significati che le persone associano quando si parla del sito in questione

PARAMETRI SUI GUADAGNI E SPESE 

  1. Guadagni mensili ( almeno un anno).
    Semplice da valutare e generalmente è uno dei parametri che fanno il prezzo.
  2. Tipologie di guadagno
    Questo è il parametro davvero imporatnte per i guadagni. Capire da dove e come arrivano i soldi, significa capire, con buona approssimazione quali sono le possibilità di sviluppo o mantenimento delle entrate del sito
  3. Spese.
    Quanto costa mantere il sito? Quanto costa aggiornarlo? Quanto costa lo sviluppo?
PARAMETRI DI SVILUPPO
  1. Possibilità di sviluppo.
    Questo parametro molto complesso da valutare è importante per capire che business può diventare il sito che stiamo valutando. Sviluppo in termini di visite, iscritti, guadagni, posizionamento sui motori di ricerca, ecc…
    Inoltre va valutato anche i costi dei possibili sviluppi del sito.
  2. Quanto dei guadagni può essere o diventare una rendita.
    Questo è il parametro che valuto con più piacere. Quando sto per acquistare un sito o per realizzarne uno con l’obiettivo del guadagno allora mi chiedo quanto può essere o diventare una rendita. Per rendita intendo un sito che necessita di pochissimo lavoro e generea una somma più o meno costante tutti i mesi.
    Questo parametro secondo me fa il prezzo più del valore dei guadagno che genera.

Questi sono i parametri che io valuto quando effettuo una valutazione di un sito web ben avviato.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp