Web marketing, come gestire i cambiamenti dei motori di ricerca!

Questi ultimi periodi sono stati interessati dalla notizia che Google con  il famoso “Panda” sta rivoluzionando le sue SERP. Negli Stati Uniti ha lasciato molti feriti illustri. Siti e portali importanti che dopo l’intervento del Panda hanno perso fino al 90% del traffico da motore di ricerca.

In Italia da qualche settimana è arrivato Panda e alcuni siti già vedono i risultati. Per alcuni pessimi per altri incoraggianti.

Senza entrare nel merito dell’efficacia e di quando sia giusto questo intervento di Google, io voglio analizzare le strategie per gestire al meglio, dal punto di vista del web marketing, i cambiamenti che possono essere fatti dai motori di ricerca.

Per chi ha un’attività online o un’attività che necessita di un sito, è consigliabile gestire il web marketing nel seguente modo:

  1. Le fonti di traffico devono essere varie.
    Mai puntare su un solo cavallo. Se tutto il traffico arriva dai motori di ricerca e per una ragione o per un’altra cambiano le regole e quel traffico non arriva più si rischia il tracollo dell’attività online.
    Le fonti di traffico devono essere diverse, sia per differenziare le fonti di “ossigeno” sia per differenziare la tipologia di utente che atterrà sul sito. Gli utenti non sono tutti uguali, quelli che arrivano dalla pubblicità hanno una motivazione diversa da quelli che arrivano dai social network o dalla newsletter, ecc…
  2. Investire sul SEO di qualità.
    Non bisogna fidarsi di chi fa SEO in maniera approssimativa o attraverso “trucchetti” perchè i motori, con in testa Google,  diventano ogni giorno più performanti e sempre più attenti a punire i “furbetti”. Il SEO di qualità parte da analisi del settore e analisi della programmazione del sito, fino ad arrivare alla stesura dei testi ( assolutamente originali ) e alla gestione del link building.
  3. Attenzione alle scorciatoie, raramente portano a benefici concreti.
    Il web come la vita reale è piena di scorciatoie. Ma raramente, e lo dico per esperienza personale oltre che da analisi di altri siti, portano a risultati concreti nel lungo periodo. Meglio crescere costantemente creando basi molto solide. Il SEO potrebbe essere un aiuto straordinario per ottenere questo risultato.
  4. I social potrebbero essere un’opportunità.
    I social non sono il modo migliore per ottenere traffico al proprio sito in generale, ma sono un’opportunità per alcuni siti. Per alcuni settori, infatti, i social potrebbero dare una spinta importante. I settori sono, soprattutto, quelli legati al cazzeggio e agli interessi dei teenagers. Anche se alcuni social media marketer continuano a tessere le lodi di questi strumenti e vedono in loro la possibilità di fare pubblicità online a basso costo, io continuo a vedere gli investimenti sui social con rendimenti troppo bassi se confrontati ad altre strategie di web marketing.

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo al risparmio, sempre molto ricercato in Italia. Un sito molto autorevole per questo argomento èNoirisparmiamo.com, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni per risparmiare sugli acquisti, su bollette, e su tanti beni e servizi di necessità.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp