Idee regalo per Natale? Ecco i 50 libri di Wired

Il Natale si avvicina e, da sempre, uno dei regali più apprezzati è sempre stato rappresentato da un bel libro.

 

Negli ultimi anni, poi, con l’avvento degli ebook, un buon regalo è anche quello di regalare un lettore ebook, il sogno proibito è il kindle, ma in giro ci sono tantissimi altri dispositivi buoni all’occorrenza e dai prezzi decisamente più accessibili.

 

Wired Italia ha risolto il problema, il mensile di storie, idee e persone che cambiano il mondo e che si occupa di tecnologia ha voluto anche suggerire i 50 libri del 2011, quelli assolutamente da leggere.

 

Andiamo un po’ a vedere rapidamente i suggerimenti.

Le belve – Don Wislow. Non vi so dire, non ho mai letto niente di questo autore.

Steve Jobs – Walter Isaacson. La biografia dell’ingegnere dei sogni. Ancora non l’ho letta, ma un mio collega dice che è bellissima.

Dannazione – Chuck Palahniuk. Un autore caustico, di cui ho letto un solo libro. E può bastare.

Simon’s Cat e la piccola peste – Simon Tofield. Consigliato non perché l’abbia letto, bensì perché, essendo partito da YouTube, è un vero fenomeno 2.0

Open – Andre Agassi. L’uomo ed il tennista si raccontano. Per appassionati.

Player One – Ernest Cline. Tra videogame, film e cultura anni ’80, il romanzo più pop del 2011. Per palati di un tempo.

L’eternauta – Hèctor G. Oesterheld, Lopez Francisco Solano. Chi ama i fumetti non può non possedere una opera del genere. Faccio mea culpa per non averlo ancora preso.

HHhH – Il cervello di Himmler si chiama Heydrich – Laurent Binet. Sì, avete capito bene, sono proprio i gerarchia ad essere i protagonisti.

Anima e iPad – Maurizio Ferraris. Un titolo che avrebbe fatto piacere a Steve Jobs

Il sognatore – George Pelecanos. Il ritorno del cantore degli emarginados (della grecia)

La città e la città – China Miéville. Non vi so dire niente al riguardo se non che ha vinto il premio Hugo nel 2010.

La cavalcata dei morti – Fred Vargas. Fred Vargas ed il suo commissario in Italia, semplicemente, spaccano. Ed hanno spaccato anche con questa rivisitazione del mito demoniaco di Arlecchino.

Il tribunale delle anime – Donato Carrisi. Il re del thriller psicologico spaghetti

La voce del destino – Marco Buticchi. Finalmente un libro che ho letto e che consiglio, ed il fatto che Marco Buticchi sia uno dei miei autori preferiti non c’entra nulla.

L’arte di ricordare tutto – Joshua Foer. E’ il fratello del Jonathan che ha scritto ogni cosa è illuminata. Un bel viaggio tra i mnemonismi.

Asterios Polyp – David Mazzucchelli. Ambiziosa e sofisticata graphic novel.

Storia d’amore vera e supertriste – Gary Shteyngart. L’autore di Absurdistan è uno di quello che ho nella lista dei desideri.

100 cose essenziali che non sapevate di non sapere – John D. Barrow. Spiegate da un celebre fisico.

Un fatto umano – Giffone Manfredi, Longo Fabrizio, Parodi Alessandro. La storia di Falcone e del pool antimafia.

Le cazzate che dice mio padre – Justin Halpern. Anche questo libro è molto web 2.0 essendo partito da Twitter.

1Q84 – Haruki Murakami. Niente da sire.

La seconda mezzanotte – Antonio Scurati.

Una sfortunata mattina di mezza estate – Will Self.

Chi non muore – Gialuca Morozzi.

Storia della mia gente – Edoardo Nesi. Premio Strega 2011.

Neonomicon – Alan Moore.

L’enigma di Finkler – Howard Jacobson.

Il tempo è un bastardo – Jennifer Egan. Premio Pulitzer 2011.

Bestiole e bestiacce – David Sedaris. Un autore capace di far parlare gli animali.

La sfuriata di Bet – Christian Frascella.

Alice senza niente – Pietro De Viola. Il romanzo dei precari.

Incognito – Ed Brubaker, Sean Phillips.

Spinoza. Una risata vi disseppellirà – Stefano Andreoli, Alessandro Bonino. Il blog satirico più popolare d’Italia, raccolto in un volume.

No Way Down – Graham Bowley. Un amico ed un nemico: il K2.

Inside WikiLeaks – Daniel Domscheit-Berg, Tina Klopp. La realtà delle leaks è stata deludente, magari nel libro…

Habibi – Craig Thompson. Altro cult per i fumettari.

22/11/’63 – Stephen King. Il re è sempre il re, anche quando si tratta di salvare un Presidente.

Darwin e i suoi amici – Giorgio Celli. Nascita, crescita e derive della teoria darwiniana.

Il re pallido – David Foster Wallace. Il romanzo postumo e incompiuto del genio con la bandana.

Fai ‘sta cazzo di nanna – Ricardo Cortes, Adam Mansbach. I traumi di un papà.

Nemesis – Mark Millar, Steve McNiven. Un fumetto estremo e sorprendente.

Cazzo ridi? – Hugleikur Dagsson. No, non è un gruppo su Facebook, ma è molto, molto divertente, da non dirsi scritto da un islandese.

Giudizio universale – Paolo Villaggio. Il mondo è finito. Come verranno giudicati Obama, Hitler, Wojtyla.

Zombie story e altri racconti – Max Brooks.

Joe the barbarian – Grant Morrison, Sean Murphy. Altro bel fumetto.

Il mio infinito – Margherita Hack.

Il grande disegno – Stephen Hawking, Leonard Mlodinow. Basta Hawking come garanzia?

1001 videogiochi da non perdere – Tony Mott

Una via di fuga – Piegiorgio Odifreddi. La geometria ed i suoi segreti.

 

Questi i suggerimenti di Wired. Passiamo a quelli di puntoblog.

Fantascienza: L’elenco telefonico di Atlantide di Tullio Avoledo

Giallo: La briscola in cinque di Marco Malvaldi

Saggistica: Il segreto dei numeri primi di Marcus du Sautoy

Web e tecnologia: Essere Steve Jobs di Carmine Gallo

Horror: Il libro di Renfield di tim Lucas

Ebook: Concorso Ucronie Impure.

E tu, quali sono i tuoi libri per il 2011?

Lascia un Commento

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alla ricerca di soluzioni per la propria assicurazione auto. Un blog del genere può diventare il punto di riferimento per gli utenti che cercano.

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp