Archivi per la categoria ‘marketing’

WebReevolution, il Primo festival italiano dedicato al web marketing

Post leggero ficcante. Erano anni che non usavo la parola ficcante. Dicevo post leggero, nei contenuti, e ficcante giusto per dire che la Community GT terrà un incontro a Roma il prossimo 28 giugno alll’SGM Conference Center.

 

L’evento si chiamerà WebReevolution e si presenta come Primo festival italiano dedicato al web marketing. L’evento, come detto ideato e organizzato dalla Community GT, e sponsorizzato da SpinTrade e Monster4D, prevede numerosi ospiti e sessioni formative.

 

Più in dettaglio, nell’arco della giornata interverranno 31 relatori in 5 sale diverse, e ogni partecipante potrà creare il proprio percorso formativo personale.

 

Le sale in questione sono Seo, Social Network, Aspetto e Contenuti, Analisi e Strumenti e Advertising.

 

Queste in linea di massima.

A presto per ulteriori ragguagli.

Restate collegati

Il content marketing. Alcuni semplici consigli

In un precedente post abbiamo parlato della sempre crescente importanza del content marketing.

Il content marketing nasce con la precipua convinzione che fare content marketing significhi “pubblicare contenuti di qualità”.

L’era di Phineas Taylor Barnum, quello del circo che teorizzò “bene o male purchè se ne parli” è definitivamente crollata.

Il content marketing ha altre regole, basate sull’empatia, sulla soddisfazione di un bisogno e sulla Storia del prodotto e del bisogno.

Il cliente è ovviamente al centro del content marketing. Si parte dai suoi bisogni e desideri e dalle difficoltà che rendono difficile l’acquisto del prodotto agognato.
Si passa poi alla creazione di un contenuto che inviti all’acquisto in modo quanto meno invasivo possibile.

La fase successiva è rappresentata da un dialogo aperto e paritario.

Il content marketing non è un megafono, è un canale doppio, sincero, senza intermediazioni né intermediari: diretto.

In tal modo si offre al cliente potenziale non solo il contenuto, ma altresì le informazioni di cui ha bisogno; il cliente di suo fornisce info in più sui suoi desideri, offrendo, praticamente gratis, un impagabile feedback.   Leggi il resto di questo articolo »

Cos’è il content marketing?

Il 2013 potrebbe essere l’anno della definitiva consacrazione del content marketing.

Per content marketing s’intende, generalmente, la creazione e la condivisione di contenuti rilevanti e di qualità al fine di attrarre, coinvolgere, acquisire e fidelizzare la propria target audience, attuale e potenziale.

Non si tratta di vendita del prodotto tout court, bensì di strategie atte a far emergere, in modo naturale e niente affatto imposto, il tuo brand.

Anziché stordire i clienti, abituali, occasionali e futuri con slogan, il content marketing avvicina gli stessi fornendo dati rilevanti e coerenti con e per il target. I veicoli generalmente usati sono in strategie di content marketing: blog a tema, case studies, report, video, webcast, webinar, whitepapers.

I report, magari sintetizzati in infografiche accattivanti, avranno il compito di incuriosire; un blog a tema rappresenterà il necessario approfondimento.

Leggi il resto di questo articolo »

La gestione delle catastrofi per le imprese. L’importanza del Crisis Management

Girovagando in giro per la Rete, ho trovato la notizia che, dal 3 Settembre prossimo venturo, Costa Crociere avrà un nuovo Vice President Corporate Marketing.

A ricoprire il ruolo sarà Frederik Pénot, un ex sciatore e velista francese di 44 anni che in precedenza ha lavorato per Disneyland Parigi.

Costa Crociera ha reso noto il nome, precisando che Penot coordinerà tutte le attività di marketing relative al piano di sviluppo ed al posizionamento del brand, e le attività di comunicazione, di ricerca e di sviluppo del prodotto.

Ripensando a quello che è successo questo Gennaio all’Isola del Giglio, e a tutto ciò che mediaticamente ha fatto seguito, ritengo che Costa abbia bisogno di un gestire la crisi e la reputazione.

Negli States hanno anche un nome altisonante per definire la cosa e i relativi esperti: Crisis Management. E ci sono delle persone che hanno il compito di gestire situazioni difficili e compromettenti. Leggi il resto di questo articolo »

Una campagna di web marketing per desktop ed una per mobile? Il futuro è già arrivato

Perché il mercato generato dal commercio elettronico da mobile e tablet, l’m-commerce (a volte scritto anche mCommerce), può essere appetibile? Usiamo alcune statistiche a stelle e strisce.

Alcune ricerche evidenziano che il 54% delle persone che usano tablet hanno un reddito superiore ai 60000 dollari; se pure in Usa possono non essere tantissimi, in special modo per dei professionisti, da noi, in Italia, possiamo cominciare a parlare di un reddito “importante”.

Incrociamo questo dato con quello che indica come il 63% di persone che usano un tablet ha fatto un acquisto con questo device. Certo siamo ancora lontani dagli acquisti online da desktop, diciamo così, ma ci stiamo avvicinando.
Va però tenuto conto che dispositivi mobile e tablet possono essere considerati compagni del tempo libero e della sera, nonché del weekend. E che c’entra direte? Leggi il resto di questo articolo »

Animali e comunicazione: quanto investono e in cosa le aziende di settore

cane con bambinoAl giorno d’oggi la comunicazione risulta essere davvero fondamentale.

Nel mondo del 2.0, di internet e dai vari social network come Facebook o Twitter, comunicare è importante, ma lo è ancora di più il saperlo fare in maniera corretta, in modo da far passare il messaggio che si desidera.

Leggi il resto di questo articolo »

Social Media Manager, un lavoro da prendere sul serio

Può essere il social manager considerato a tutti gli effetti se non un manager un vero è proprio professionista?

La domanda non è affatto ironica e niente affatto banale in un paese come l’Italia profondamente conformista e piena all’inverosimile di ordini e albi, retaggio della retorica e del modo di governare di Mussolini.

Ai professionisti del social media management sta succedendo quello che è già successo ai pubblicitari classici alcune decadi fa.

Eppure il lavoro di social media manager non solo non è il cazzeggio che crede chi non sa.

Già, perché dire che si lavora nel web marketing e più in particolare nel social media marketing attira delle strane occhiate. Leggi il resto di questo articolo »

Il web marketing e la moda

Il web marketing, al pari del marketing tradizionale, sta cominciando ad associarsi, com’è giusto che sia, a ogni altro settore o attività.

E’ giusto perché qualcuno ancora si ostina a separare il commercio tradizionale e l’e-commerce.

Come se fossero due attività diverse; e invece sono complementari.
Il commercio sul web non è un capriccio o una moda passeggera.

E’ semplicemente un altro modo di fare business direbbero in America. In qualche precedente post abbiamo visto il web marketing per il turismo, ma non è solo il turismo a beneficiare dei vantaggi e della forza del web marketing.

Adesso anche un altro settore molto importante per l’Italia e per il made in Italy sembra deciso ad affidarsi in modo massiccio al web marketing. Sto parlando del settore della moda.

Gli associati di Federmoda Confcommercio Firenze hanno potuto usufruire di un corso gratuito e di un “Seminario di Web Marketing”.

Nel corso saranno illustrati i principali sistemi di promozione su internet mirato al settore moda, ma soprattutto si cercherà di far capire agli imprenditori l’importanza dello “sbarco sul web” che sarà, per la guerra commerciale, non meno importante dello sbarco in Normandia che alterò il baricentro di forza della seconda guerra mondiale.  Leggi il resto di questo articolo »

Il web marketing e il calcolo del ROI digitale. Una ricerca dice che…

In qualche post precedente abbiamo messo in evidenza che c’è e persiste una sorta di braccio di ferro tra gli esperti di marketing, quello “classico” e quelli che operano nel settore del web marketing.
Il problema sembra essere una questione di “comunicazione”.

Una recente ricerca, l’Adobe Digital Index Report 2012, portata avanti dalla società Adobe ha messo in evidenza alcune cose interessanti. In primis il tentativo di usare un ROI “tradizionale” per misurare l’investimento in web marketing.

Lo studio sembra suggerire una ambiguità che va valutata nella giusta misura. Secondo i ricercatori di Adobe, a dare una visione distorta del ritorno sugli investimenti concorre in modo forte il modello di attribuzione “last click”, peraltro quasi universalmente adottato.

Il modello “last click” considera l’ultimo canale digitale (sito web, banner pubblicitario, search advertising, email, profilo sul social media, etc.) che abbia generato l’ultima visita, quella grazie alla quale l’utente è giunto a effettuare l’acquisto o visitare il sito dell’azienda. Un metodo che ha un suo perché nel caso si azioni di mail marketing, ma che possono essere molto fallaci in altre situazioni.

Le cose cambiano andando a usare il modello di attribuzione “first click”.
Ossia considerando e cercando di misurare il valore generato dai siti in cui per primi l’utente è entrato in contatto con l’azienda o i prodotti. Leggi il resto di questo articolo »

Marketing turistico territoriale a Firenze: si punta molto sugli ostelli

Duomo di FirenzeFirenze, una delle città d’arte più visitate in Italia, sta’ puntando molto sui flussi turistici derivanti dai visitatori che soggiornano negli ostelli. Una volta questo tipo di turismo, insieme al bistrattato (fino a poco tempo fa) settore del caravan, era ritenuto un comparto a bassa capacità di spesa e quindi da non curare molto.

Oggi altri stili di vita, meno impattanti e più rispettosi di un’economia “sana” fanno guardare con molta più attenzione questi target ai professionisti del marketing turistico territoriale.

Fra l’altro gli ostelli non sono più utilizzati dai soli stranieri ma anche dai turisti italiani, giovani e meno giovani, che decidono di fare le proprie vacanze proprio in Italia.

Leggi il resto di questo articolo »

Web Marketing e casi di successo

Il web marketing per i professionisti è diventato fondamentale. Ecco un esempio di successo: il VinciConLaMente online.

Un altro esempio di web marketing particolarmente interessante è relativo alle gioiellerie. Un sito molto autorevole per questo argomento è Oscarlife, sul quale è possibile trovare moltissime soluzioni.

Inoltre, un argomento particolare ma anche molto cercato per chi vuole fare un "affare" è quello delle Aste Giudiziarie. Se vuoi restare aggiornato e trovare tutte le aste giudiziarie d'Italia visita: Aste Giudiziarie

Infine come ultimo esempio di web marketing sui siti, è utile segnalare l'esempio di una moda tutta giovanile. Quella della ricerca di frasi e aforismi particolari da utilizzare negli sms, nelle chat, nelle email e su watsapp